Episodi Person of Interest 3 del 21 luglio

Lunedì 21 luglio la programmazione di Italia 1 prevede la messa in onda di soli 2 episodi della serie Person of Interest 3, andiamo a vederli insieme.

Le puntate della serie Person of Interest 3 si stanno facendo sempre più avvincenti! Non perdetene assolutamente neanche una perché uno dei colpi di scena della stagione, che non vi aspetterete mai di vedere, sta per arrivare!

Episodio numero 7 di Person of Interest 3: “L’ipnotizzatore”

Il numero che questa volta la macchina manda alla squadra di Finch corrisponde alla persona di Haiden Price, un’ipnoterapeuta, peccato però che Reese e gli altri scopriranno che non hanno a che fare con un semplice ipnotizzatore… Haiden Price è un criminale che truffa i suoi pazienti e che a sua volta verrà truffato! La squadra di Finch come al solito cercherà di salvare Haiden ma anche questa volta la situazione diventerà estremamente pericolosa. Per capire realmente con chi hanno a che fare Finch andrà nello studio dell’ipnoterapeuta e si sottoporrà ad una seduta e scoprirà che Haiden ruba i soldi ai suoi clienti facoltosi. Mentre indagano su chi può essere che minaccia Price, vengono a sapere che uno dei clienti è un antiquario che usa il suo negozio per riciclare il denaro sporco dell’organizzazione criminale denominata HR ed è qui che arriveranno i problemi… Il dottore cercherà di truffare l’antiquario, peccato però che in realtà lui trufferà la HR e Alonzo Quinn, capo dell’organizzazione criminale, sarà furioso! Per poter avere indietro il suo denaro prenderà in ostaggio la fidanzata di Price, Natalie e ne vedremo delle belle… Nel frattempo Joss Carter continuerà ad indagare sui loschi affari della HR, ma la situazione diventa sempre più difficile e infatti scoprirà un altro tassello  che la metterà sempre più in pericolo!

Episodio numero 8 di Person of Interest 3: “Partita finale”

In questo nuovo episodio la macchina non darà un numero… ne darà ben 38! Reese e Finch rimangono sconvolti dalla situazione, ma intuiranno in fretta che alla base di questa complicata situazione c’è la guerra tra il gruppo dei poliziotti corrotti e  la mafia russa di Yogorov. Nel frattempo vedremo Carter sempre più presa nella sua personale lotta contro l’organizzazione criminale HR, raccoglierà prove su prove, fino ad arrivare ad elaborare un piano assai pericoloso, il suo scopo è quello di scatenare una guerra tra la HR e i soldati della mafia russa, sperando così di ottenere la prova schiacciante che le servirà ad incriminare definitivamente Alonzo Quinn. Reese e Finch cercheranno in tutti i modi di convincerla a farsi aiutare in questa pericolosissima indagine, ma Carter non vuole saperne, non vuole mettere in pericolo i suoi amici e insiste nel voler fare tutto da sola… Un primo punto in questa battaglia lo segna Joss Carter, perché riesce nel suo intento,  la guerra tra l’HR e la banda di Yogorov si scatena e finiscono tutti dietro le sbarre. Finalmente ci sono le prove per incastrare Alonzo Quinn! Peter Yogorov, il capo della mafia russa con la sua deposizione incriminerà Quinn… ma la strada per Carter si farà ancora più pericolosa perché ora dovrà trovare qualcuno che la aiuterà ad arrestarlo! Sceglierà di affidarsi al giudice Andrew Monahan, ma a quanto pare anche lui è corrotto dall’HR e si scatenerà l’inferno… Come al solito arriverà il signor Reese ad aiutarla e riusciranno a portare Alonzo Quinn alla sede centrale del FBI , non senza difficoltà… alla fine di tutto ci sarà una taglia sulle teste di Reese e di Carter! In questo ottavo episodio di Person of Interest 3 assisteremo anche ud un flashback che riguarderà il passato della Carter, scopriremo chi è il padre di suo figlio e perché non stanno più insieme.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!