Ylenia è stata ritrovata viva? Al Bano Carrisi rompe il silenzio sulla figlia

Ylenia Carrisi
Ylenia Carrisi

La vicenda su Ylenia Carrisi è tornata a riempire i giornali, televisioni e siti internet

Da alcune settimane sul web e ora anche in televisione si è tornati a parlare di Ylenia Carrisi, la figlia di Al Bano e Romina Power scomparsa circa 25 anni fa. Da quel giorno della ragazza non si è saputo più nulla, nonostante questo i genitori non hanno perso la speranza di rivederla in vita. Entrambi hanno seguito numerose piste e segnalazioni, ma senza ritrovare mai la loro primogenita.

Ylenia Carrisi e la foto a ‘Chi l’ha visto?’

Come accennato nel paragrafo precedente, anche la tv è tornata ad occuparsi del caso Ylenia Carrisi. In particolare il programma di Rai Tre ‘Chi l’ha visto?’ ha mandato in onda la foto idendikit di come sarebbe diventata la figlia di Al Bano e Romina a distanza di 25 anni. Ma non è finita qui, infatti si è tornati a parlare anche della testimonianza di MarcK Beck, persona che più volte ha affermato di aver visto la Carrisi poco dopo la sua scomparsa.

“Certo che ho trovato Ylenia! Era seduta al bar Rossella O’Hara di Saint Augustine in Florida. Era in compagnia di un uomo di colore che si chiamava Chet. Io le ho detto subito che a New Orleans la stavano cercando dappertutto. Anzi, ho chiamato Romina Power per assicurarle che la figlia era viva, stava bene”.

ha dichiarato l’uomo.

Al Bano Carrisi e il dolore per la figlia Ylenia

Beck, inoltre, ha affermato che Al Bano e Romina sanno perfettamente dove si trovi Ylenia ma non dicono nulla. In più, l’uomo ha ribadito di aver visto la Carrisi a Parigi. Delle affermazioni che hanno riaperto delle vecchie ferite alla ‘storica coppia’.

Per questo motivo il Maestro Carrisi ha deciso di rompere il silenzio sulla primogenita Ylenia. Attraverso un’intervista al magazine ‘Sono‘, il cantautore salentino ha affermato di essere stufo di questa attenzione mediatica sulla Carrisi. Inoltre ha chiesto più rispetto per i suoi figli e per una tragedia immane che gli ha stravolto la vita.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!