Striscia la notizia smaschera l’Agenzia delle Entrate: la vergogna del caffè in nero

Striscia la notizia

Il tg satirico ha documentato una serie di episodi nel bar della filiale di Roma

Sembra una barzelletta ma non la è. E’ il nuovo caso che il tg satirico Striscia la notizia ha portato alla luce un paio di giorni fa. Soggetto del caso è l’Agenzia delle Entrate, precisamente all’interno di una filiale della Capitale. Andiamo a vedere cosa ha scoperto Striscia la notizia.

Striscia la notizia: il caso dei pagamenti in nero dentro il bar dell’Agenzia delle Entrate

Jimmy Ghione, storico inviato di Striscia la notizia ha portato alla luce un caso davvero singolare e per certi versi grottesco. L’uomo si è recato all’interno di una filiale romana dell’Agenzia delle Entrate e si è introdotto nel bar. Colui che gestisce l’esercizio commerciale cerca di evadere il fisco non facendo lo scontrino fiscale ai clienti che consumano nella struttura. Sembra un paradosso ma è la pura e semplice verità. Se compri un caffè oppure una sacchetto di caramelle, il tutto viene pagato a nero.

Striscia la notizia: la replica del direttore della filiale romana 

Il direttore dell’Ufficio Territoriale di Roma 6, intervistato dall’inviato di Striscia la notizia Jimmy Ghione ha replicato in questo modo all’accusa:

“Non mi risulta”.

L’uomo entrando dentro l’esercizio commerciale con telecamera e microfono, è stato raggiunto dalla sicurezza dell’Agenzia delle Entrate indirizzando sgarbatamente Ghione. Inoltre hanno promesso a quest’ultimo che nelle prossime ore faranno le giuste verifiche.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!