Registrare la chitarra acustica – I microfoni

Neumann TLM67

Per la registrazione della chitarra acustica, i microfoni che svolgono al meglio questa funzione sono quelli a condensatore, capaci di catturare molto bene i dettagli sonori.
L’unica nota negativa è che per la loro grande sensibilità, potrebbero introdurre nella ripresa, del rumore ambientale.
In tal caso si dovrà ricorrere all’uso di pannelli isolanti  per attenuare il rumore di fondo e/o l’ingresso di rumori episodici.

I microfoni a condensatore si dividono in due categorie: quelli a diaframma largo (chiamati anche a membrana larga o capsula grande) e quelli a diaframma piccolo.

Quelli con diaframma il cui diametro è inferiore ad 1 pollice, vengo indicati come microfoni a diaframma piccolo; tutti gli altri a diaframma largo.
La differenza tra i due tipi è dovuta al fatto che quelli a diaframma largo hanno una risposta ai transienti più lenta.
Ciò permette di ottenere un suono più caldo ma un minor dettaglio.
Il contrario invece si ottiene col diaframma piccolo: maggior dettaglio e minor calore e pienezza del suono.

Cardioide

Un’altra caratteristica da considerare per i microfoni, è il pattern di ripresa, indicato col diagramma polare.

Per la chitarra acustica il pattern più usato è il cardioide, il quale raccoglie, prevalentemente, tutto ciò che è posto di fronte al microfono stesso.
Questo rende il cardioide un microfono direzionale che si focalizza sullo strumento; raccogliendo ben poco della stanza e quindi anche meno rumori.

Se la stanza è sufficientemente silenziosa, si può utilizzare un pattern più largo, oppure usare due microfoni: uno con pattern cardioide focalizzato sul suono diretto della chitarra, l’altro invece, con pattern omnidirezionale allontanandolo dalla fonte e che raccoglierà le riflessioni prodotte nella stanza.

Diagramma Polare Omnidirezionale

Tra i vari produttori di microfoni a condensatore a diaframma largo e piccolo, vi sono: AKG, AUDIOTECNICA, NEUMANN, RODE, SHURE.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!