Lory Del Santo, la lettera del compagno a Domenica Live: ‘Accuse ingiuste’

A Domenica Live si discute sulla decisione di Lory Del Santo, arriva una lettera del suo compagno.

Lory Del Santo: la perdita di due figli

Lory Del Santo ha recentemente raccontato la tragica vicenda che l’ha colpita nel mese di agosto: il figlio Loren si è tolto la vita. L’attrice ha deciso di rendere pubblico l’accaduto soprattutto per condividere con le persone il fatto che suo figlio soffriva di una grave patologia cerebrale chiamata anedonia.

Lory Del Santo aveva perso anche un altro figlio. Conor, il bambino avuto dalla relazione con Eric Clapton, nel 1991, a 4 anni precipitò accidentalmente dal 53° piano di un grattacielo di New York.

Lory Del Santo: la decisione di partecipare al Grande Fratello Vip

Durante l’intervista di Lory Del Santo a Verissimo con Silvia Toffanin, la showgirl ha confessato di aver firmato il contratto per entrare nel cast del Grande Fratello Vip. Ora, a distanza di quasi due mesi dall’accaduto, Lory ha chiesto di poter entrare ugualmente nella casa, convinta che possa essere una valida terapia al dolore. Inevitabilmente si sono scatenate le varie reazioni e nei salotti televisivi si sono avviati dibattiti sulla questione.

Lory Del Santo: il compagno Marco scrive una lettera per Domenica Live

Marco Cucolo, attuale compagno di Lory Del Santo, ha deciso di scrivere una lettera con l’appoggio della compagna, e mandarla a Barbara D’Urso. Nella puntata di Domenica Live del 30 settembre, la conduttrice ha spiegato che questa lettera è nata dalla voglia di puntualizzare alcune cose sbagliate che sono state dette in queste settimane. La lettera recitava così:

Scrivo per difendere Lory da ingiuste accuse circolate nel web in questi giorni: per volontà di Lory non c’è stato nessun funerale, ma qualcosa di diverso che eventualmente vi spiegherà lei. Lory, appena ricevuta la notizia, ha avvisato subito la produzione del GF che non avrebbe partecipato per un lutto familiare, nonostante avesse già firmato il contratto.

E infine:

Mi dispiace molto che si scrivano cose inventate perché possono ferire e costringono le persone a difendersi. Marco.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!