Melograno: il frutto ideale per proteggere la pelle e perdere peso

pomegranate with leafs on wooden table

Il melograno è un frutto oltre che molto buono anche molto utile. Mangiandolo la nostra pelle gioverà e con essa anche il nostro corpo. Ecco tutti i suoi benefici

Già nell’antichità il melograno era un frutto amatissimo. Se ne conoscevano già le sue proprietà, non scientificamente, ma bastava guardare gli effetti che aveva sul corpo per dedurre quando fosse salutare. Era considerato un simbolo di fertilità e longevità. E non avevano tutti i torti.

È anche ottimo nelle diete, perché agevola la perdita di peso. In quest’articolo proveremo a spiegarvi perché andrebbe mangiato più spesso. Il melograno è molto efficace contro i raggi ultra-violetti, per questo andrebbe consumato di più in estate. In sostanza, previene la comparsa delle rughe.

Il melograno contiene: diversi antiossidanti e flavonoidi, ed è pieno di vitamina A e B, oltre ad avere ottime proprietà diuretiche ed astringenti. Il melograno proprio dagli antichi veniva utilizzato per eliminare il baco della Tenia, ovvero il verme solitario, ma anche come tonico per rinfrescare la pelle arrossata e per combattere la diarrea.

Contrasta il processo nelle cellule cancerose

Il melograno è anche molto utile per contrastare il processo delle cellule cancerose. Uno studio condotto dalla Hallym University, in Corea, e pubblicato su “Experimental Dermatology”, il melograno sarebbe un’arma molto efficace contro gli effetti dannosi dei raggi UV.

Esperimenti, quelli dello studio, condotti sulla pelle umana esposta a raggi UV, poi trattata con l’acido ellagico, una sostanza che il melograno possiede in grandi quantità. Gli scienziati hanno visto come le cellule trattate con questo acido resistessero meglio all’alterazione del collagene e come la pelle rimanesse protetta e senza rughe.

Questo esperimento è stato condotto anche su alcune cavie e i risultati hanno evidenziato proprio la protezione alla pelle fornita dall’acido ellagico. Ecco la testimonianza dei ricercatori che hanno effettuato lo studio:

“I test condotti dimostrano che l’acido ellagico ha impedito la distruzione del collagene e le risposte infiammatorie causate dagli UV-B. Un intervento a livello topico o dietetico con frutti di bosco e melograno ricco di acido ellagico e ellagitannini sono promettenti strategie per contenere le rughe della pelle e le infiammazioni cutanee associate alla cronica esposizione ai raggi UV responsabili dell’invecchiamento.”

Insomma, mangiare melograno fa bene fuori e dentro.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!