Caso Yara, la svolta: Massimo Bossetti intercettato in cella, l’inquietante verità

Yara
Yara Gambirasio, la svolta sul'omicidio: Bossetti innocente?

Massimo Bossetti è davvero colpevole? E’ una domanda che si sono posti un po’ tutti quelli che si sono interessati al caso Yara Gambirasio. Ecco cosa è emerso da un’intercettazione

Un’intercettazione che potrebbe mettere nei guai Massimo Bossetti? Il caso Yara Gambirasio continua a far parlare tutta l’Italia. Un’intercettazione ha cambiato le carte in tavole.

Massimo Bossetti innocente?

Il colpevole della morte di Yara Gambirasio, per la giustizia resta Massimo Bossetti. Eppure, lui, si dichiara sempre innocente. Alla moglie, poche ore fa, ha rivelato le sue intenzioni, probabilmente siamo vicini alla svolta del caso. Pare che Massimo voglia dire tutta la verità, quella che non è mai venuta fuori:

“Sono stanco: stanco di subire tutto ingiustamente”

Questo emerge da una chiamata effettuata alla moglie Marita Comi. Una conversazione che per intera non può essere resa pubblica. Ma è questa frase che ha sconvolto tutti, ed è stata resa pubblica proprio a Quarto Grado, su Rete 4.

Il caso Yara vicino alla svolta?

Massimo Bossetti potrebbe addirittura finire per essere dichiarato innocente. Se venisse fuori la sua verità, la piccola Yara potrebbe finalmente trovare la pace. Ricordiamo che la ragazzina, 13 anni, è stata orribilmente uccisa a Brembate.

Massimo ha sempre rivelato che c’è un’altra verità, alla sorella aveva persino raccontato di sapere chi è il vero colpevole dell’assassinio della ragazzina, ma per paura di ritorsioni non poteva rivelare nulla.

“Spero sinceramente che questi giudici questa volta siano più corretti e scrupolosi”.

Non sappiamo se Massimo è innocente o meno, ma quello che è certo è che piena luce sul caso non è stata mai fatta del tutto.