Piceno e dintorni, mare, montagna, arte, storia e …

Il Piceno in poco più di 50 km offre panorami straordinari dal mare Adriatico alla montagna con il Parco Nazionale del Gran Sasso passando per le colline del Fermano.

Partiamo con il nostro tour dal mare del Piceno che non ha assolutamente nulla da invidiare ai Tropici, distese di sabbia bianche e palme la fanno da padrone; da San Benedetto del Tronto nella Riviera delle Palme fino ad arrivare a Grotttammare con i suoi borghi medievali tra i più belli d’Italia. C’è solo l’imbarazzo della scelta, qualsiasi sarà il vostro punto di partenza non avrete di che pentirvene; ad esempio il lungomare di San Benedetto del Tronto è stato da poco rinnovato, qui potrete divertirvi tra piste ciclabili, aree di intrattenimento e oasi verdi. Troverete ristoranti, alberghi sul mare dedicati alle famiglie in vacanza e pronti a soddisfare qualsiasi richiesta e per ogni tipo di clientela, dalla più giovane a quella più esigente, da famiglie con bimbi a gruppi di pensionati. Insomma il litorale del Piceno è adatto a chiunque voglia trascorrere una vacanza in un posto bellissimo. Ma la zona del Piceno non è solo mare, sparsi nella collina troverete degli splendidi borghi medioevali fortificati. Ad esempio famosa è la tradizionale Infiorata del Corpus Domini che si tiene ogni anno nel borgo di Montefiore dell’Aso; da non perdere una visita al bellissimo castello medioevale di Rocca Montevarmine dove potrete vedere la “Bombardella manesca” risalente al 1341, ossia una delle prime armi da fuoco portatili mai costruite. Salite ancora verso il Monte dell’Ascensione e vi ritroverete catapultati in un paesaggio lunare, opera del fenomeno geologico dei Calanchi. Tappa obbligatoria nel vostro viaggio nel Piceno sono i Parchi, come perdere un escursione tra i boschi e i laghi del Parco Nazionale del Gran Sasso e del Parco Nazionale dei Monti Sibillini?

san-benedetto-del-tronto

Sole, mare, natura e non solo! Nel Piceno non  manca nulla e così anche gli amanti dell’arte saranno accontentati; basta andare nel Museo delle Anfore a San Benedetto del Tronto e ammirare anfore risalenti ai fenici, ai greci, anfore puniche e romane, attraverso le quali verrete a conoscenza della lunga storia del Mediterraneo. Visto che siamo al mare che ne dite di una bella gita al Museo delle conchiglie di Cupra Marittima? Qui carpirete tutti i segreti del meraviglioso mondo delle conchiglie e della vita del Mare.

Spostandoci poi ad Ascoli Piceno,  chiamata “la città delle 100 torri”  perchè ospita torri gentilizie e campanarie, ammireremo uno dei centri storici più belli delle Marche e del centro Italia, pensate che è stato costruito quasi interamente in travertino; non perdete una sosta in Piazza del Popolo una vera bellezza. Una chicca? Se vi fermate a Fermo potrete dire di essere stati in una città che risale ai tempi dell’età del bronzo!

Piazza del popoo

Come non soffermarsi poi a dire due parole sulla cucina del Piceno, è praticamente impossibile! la tradizione marinara si unisce a quella contadina per dar vita ad una tradizione culinaria eccellente. L’Oliva Tenera Ascolana, una delle eccellenze DOP della cucina marchigiana è apprezzata in tutto il mondo e nasce ad Ascoli Piceno; se siete a San Benedetto del Tronto ordinate il Brodetto Sambenedettese; l’entroterra del Piceno offre poi il tartufo in tutte e quattro le sue specialità, quello bianco, il nero, quello estivo detto”scorzone” e il bianchetto detto “marzuolo“. Tutte queste e le molte altre prelibatezze vanno poi accompagnate dagli ottimi vini prodotti in queste terre citiamo uno fra tutti il Rosso Piceno.

rossopiceno3    olive all'ascolanatartufo nero

Un’ultimo consiglio, se cercate un pò di relax allora non fatevi sfuggire una sosta ad Acquasanta Terme lungo la via Salaria, troverete un’oasi di pace e benessere grazie alle sorgenti sulfuree e ai bagni termali conosciuti sin dai tempi antichi per le loro proprietà benefiche.

Per organizzare una vacanza nelle bellissime terre del Piceno allora visitate il sito internet http://www.terredelpiceno.it dove  troverete molti spunti interessanti per il vostro viaggio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!