Terremoto sul Mar Ionio, allerta tsunami anche verso Italia

Terremoto in Grecia

Grande paura in Grecia e nel sud Italia per una violenta scossa di terremoto

Questa notte intorno alle ore 00:54 è stata registrata una violentissima scossa di terremoto di magnitudo 6.8 con epicentro in Grecia. Con esattezza a pochi chilometri a sud-ovest dell’isola di Zacinto dove sono stati registrati alcuni crolli di edifici.

Il Cat, ovvero il Centro Allerta Tsunami dell’istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, alcune ore fa ha diramato un’allerta tsunami per la Grecia. Per quanto riguarda le coste italiane, ovvero quelle della Calabria, Basilicata, Puglia, Sicilia, affacciate tutte sul Mar Ionio. In queste regioni l’allerta è per il momento di colore arancio. Quindi ci potrebbero essere dei possibili variazioni del livello del mare inferiori a un metro.

Le ultime news dopo la scossa avvenuta in nottata

Secondo le prime notizie, è stata segnalata un’anomalia di circa venti centimetri al mareografo di Le Castella, nei pressi di Crotone. Questo confermerebbe che l’allerta tsunami in corso di livello Arancio per le coste ioniche italiane.

“E’ stato un sisma molto forte. Ma non ci sono stati danni gravi e non ho alcuna notizia di feriti“,

ha dichiarato il sindaco dell’isola, Pavlos Kolokotsas. L’emittente televisiva Ert ha mostrato alcune immagini di diverse crepe in un monastero nella vicina isola di Strofadi. La forte scossa di terremoto ha provocato scene di panico tra la popolazione, scesa in strada. Oggi, inoltre, è stata disposta la chiusura delle scuole per consentire ai tecnici di effettuare una valutazione degli eventuali danni agli edifici.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!