Lo straordinario talento di Maximiliano Cejas, dall’Argentina in Italia

Lo straordinario talento nel calcio di Maximiliano Cejas

Lo straordinario talento nel calcio di Maximiliano Cejas è riscontrabile dalla sua grande carriera e dal suo grande spessore umano. Nato il 7/2/1980 a Buenos Aires, in Argentina, ha iniziato la sua carriera in Italia, tra le fila del Giugliano in Serie C 2. Successivamente, ha disputato ben 2 semifinali play off col Taranto in Serie C 1. Il ritorno in Campania gli ha garantito una grande semifinale e finale play off col Benevento in Serie C 1.

Le finali per lui non hanno avuto tregua ed è per questo che ha disputato anche la finale play off tra Brindisi e Ternana. Tra le sue grandi vittorie, ricordiamo il campionato vinto in Serie C 1, portando il Latina in Serie B. Tra le altre squadre e campionati vinti ricordiamo l’esperienza al Forli, ad Olbia Casarano e alla Fiorita San Marino.

Lo straordinario talento nel calcio di Maximiliano Cejas, lo è anche nella vita di tutti i giorni

Lo straordinario talento nel calcio di Maximiliano Cejas, lo si riscontra anche dalla nascita del figlio Mattia Nahuel Cejas, avuto da Valentina Spano. Ad oggi, fa parte del Ferentillo Valnerina in cui, non solo gioca con la prima squadra ma allena anche la Juniores e gli esordienti 2006/2007. Proprio sull’attuale società ha espresso quanto segue:

“Ho sposato il progetto Ferentillo Valnerina in quanto vorrei far crescere tutti i ragazzi della zona (Umbria) per poi arrivare il più in alto possibile con la suddetta società.”

Quando il calcio unisce i veri valori della vita

Che Maximiliano Cejas sia un grande calciatore, è sotto agli occhi di tutti anche per la sua grande carriera fino ad oggi. La sua attenzione per il prossimo è fondamentale in quanto è fermamente legato ai giovani che allena e a suo figlio.

Si auspica di diventare un giusto mentore al fine di integrare, nei giovani d’oggi, dei valori inestimabili. Il suo animo nobile lo condurrà molto lontano e con i dovuti meriti e congratulazioni. Buona Fortuna per tutto Maxi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Franco Cellini: