Scandalo ad Amici, Maria De Filippi sconvolta: “Trovato strangolato a 26 anni. Non è un suicidio”

Amici e Maria De Filippi
Tragedia ad Amici: Maria De Filippi in lacrime

Un nuovo scandalo ha interessato la scuola di Amici e la stessa presentatrice Maria De Filippi. Chi è appassionato del ballo e del programma di sicuro ricorderà i due ballerini Valerio Pino e Marcus Bellamy. I due hanno partecipato al reality come professionisti e dietro le quinte si sono anche innamorati. Nelle ultime ore una notiza sconvolgente su Bellamy ha lasciato la moglie di Costanzo e tutto il suo team senza parole, vediamo nei dettagli cosa è accaduto…

Maria De Filippi sconvolta

Il ricordo dei due ballerini di Amici si è fatto vivo quando pochi giorni fa Bellamy, americano, è stato condannato per aver ucciso strangolandolo il suo nuovo compagno di 26 anni. Una notizia che ha sconvolto tutti in particolar modo Maria De Filippi che aveva dato molta fiducia al professionista.

“Sconvolgente pensare di aver lavorato con un assassino”

In particolare la notizia ha lasciato senza parole anche Valerio Pino, anche lui ex ballerino della trasmissione. Proprio Valerio ha voluto ricordare alcuni momenti insieme al collega, ora condannato a vent’anni per omicidio di primo grado. Continua dopo la foto.

Amici: Valerio Pino e Marcus

Ex ballerino di Amici condannato per omicidio

I due ex ballerini di Amici come già anticipato in precedenza oltre ad avere un rapporto professionale, fuori la scuola si sono frequentati per qualche mese. Valerio ha sempre definito Bellami come un uomo dolce, sensibile e passionale. Dopo aver ascoltato la sentenza del Giudice e sopratutto dopo aver immaginato di cosa è stato capace il suo ex compagno è rimasto sconvolto. Pino si è sfogato su Twitter, raccontando finalmente del suo rapporto con l’assassino.

“Questa notizia è così pesante da schiacciarmi il cuore. Sto male, piango e non riesco a dormire. Mi sento morire. Avrei voluto amarti tutta la vita come è stato nei 5 mesi vissuti assieme“.

Dopo tre anni dall’omicidio è arrivata la sentenza. Marcus Bellamy, uccise il fidanzato Bernardo Almonte di soli 26 anni, nel 2016, confessando subito dopo via social. Dai post dell’assassino, emergeva una personalità disturbata, in crisi religiosa e tossicologica. L’ex ballerino di Amici faceva uso compulsivo di metanfetamina, ed era convinto che Almonte fosse l’incarnazione del diavolo. Una confessione che non ha intenerito i giudici, infatti resterà in carcere fino al 2039.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!