Grande Fratello Vip, Katia Ricciarelli e la frase omofoba: “Sembri un ricc***ne”

Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli tra presunte bestemmie e termini omofobi

Sono passati pochi giorni dal suo ingresso nella casa del Grande Fratello Vip 6 e già Katia Ricciarelli è finita più volte al centro delle polemiche. Ad esempio, nella giornata del 15 settembre si è parlato di una presunta bestemmia da parte della lirica, mentre il giorno seguente di un insulto omofobo rivolto ad Alex Belli.

“Sembri un po’ ricc***ne”, ha detto l’ex moglie di Pippo Baudo all’attore di Centovetrine. Per quale ragione? Una camicia dai colori sgargianti sulla quale stava ironizzando il diretto interessato. Per poi continuare così: “Questi occhiali? Un po’ da f****o”.

Il rimprovero da parte di Cristiano Malgioglio

In merito al termine omofobo, è intervenuto anche l’ex gieffino Cristiano Malgioglio. “Cara Katia, volevo ricordarti che i gays non indossano solo camicie colorate, ma anche delle immense corazze come tutti gli esseri umani. Mi dispiace di questa tua scivolata… certamente non buon gusto. Anzi!”, ha scritto il paroliere siciliano sul suo account Twitter.

Ma non è finita qui, dato che la lirica subito dopo sempre lei, rivolgendosi alle tre Principesse Clarissa, Jessica e Lucrezia Selassié, ha detto: “Sembrano tre paralitiche”. A riportarlo sono stati numerosi portali web, sottolineando come tale scena sia accaduto davanti agli occhi di Manuel Bortuzzo, il 22enne vittima di un agguato che, a causa di una lesione al midollo, lo ha portato a rimanere a vita sulla sedia a rotelle.

Katia Ricciarelli minaccia di lasciare il GF Vip 6

Ma non è finita qui. Infatti, Katia Ricciarelli si è arrabbiata minacciando di lasciare il GF Vip 6 per colpa di uno scherzo da parte degli altri gieffini. Le Principesse e Soleil avevano detto alla lirica che uno degli inquilini sarebbe stato squalificato.

Nel momento in cui le hanno confessato che era tutta una burla, Katia si è infuriata dicendo: “Non ci sto, perché abbiamo visto purtroppo delle situazioni di persone che sono state buttate fuori perché avevano… Lo dico. Devo star zitta? Io non ci sto zitta. La mia personalità è questa. Gli scherzi di questo tipo non mi piacciono”. Per poi concludere così: “Siamo qui per star bene e divertirci, io non sono qui neanche per vincere. Se non sto bene, vado a casa. Questi scherzi non vanno fatti, basta. Fatelo tra di voi ma non mettete in mezzo gli altri”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Miriam Esposito: