Sacrificio D’Amore, trama di mercoledì 22 agosto: accesa lite tra Silvia e Lucrezia

Sacrificio D’Amore, trama di mercoledì 22 agosto: accesa lite tra Silvia e Lucrezia

Nuovo appuntamento dedicato alle anticipazioni su ‘Sacrificio D’Amore’, la fiction di Canale 5 che anche nella serata di Mezzagosto andrà in onda. Lo sceneggiato ambientato a Carrara nei primi anni del Novecento, sta mostrando un periodo molto delicato del nostro Paese: lo scoppio del Primo Conflitto Mondiale. Alcuni protagonisti della serie sono partiti per il fronte lasciando nello sconforto i loro familiari. Cosa accadrà nella nuova puntata che verrà trasmessa mercoledì 22 agosto 2018 in prima serata su Canale 5? Andiamo a vedere tutti gli spoiler.

Anticipazioni ‘Sacrificio D’Amore’: Lucrezia sempre più sconfortata per la partenza di Brando 

Le anticipazioni della nuova puntata di ‘Sacrificio D’Amore’, svelano che Lucrezia continuerà a soffrire. A causa della Prima Guerra Mondiale, la ragazza non può avere accanto suo marito Brando. Crescere il figlioletto da sola le creerà molto dolore.

La contessina aveva in mente un futuro diverso e aveva immaginato qualcosa di positivo per la sua famiglia. A peggiorare la situazione, però, sarà un’inattesa scoperta che scatenerà la sua gelosia.

Spoiler ‘Sacrificio D’Amore’: lo scontro tra Lucrezia e Silvia 

Gli spoiler di ‘Sacrificio D’Amore’, rivelano anche che grazie alla notizia riportata su un giornale, Lucrezia scoprirà che Silvia Prizzi ha fatto visita al fronte. A quel punto le due donne avranno un acceso scontro verbale. Nel frattempo Nanà convincerà Alessandro a richiamare Suor Agnese in ospedale, i malati hanno bisogno di lei. Brando sarà in guerra e accetterà di compiere una missione pericolosa. Clamorosamente Corrado andrà con lui. Ancora non è stata resa noto la programmazione della prossima settimana, quindi non sappiamo se ‘Sacrificio D’Amore’ andrà in onda col doppio appuntamento.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)