Stefano Accorsi imbarazzante: ‘Chiede soldi sui social’ ecco perchè

Stefano Accorsi
Stefano Arccorsi e i guai con Facebook

Stefano Accorsi è uno degli attori più amati del mondo del cinema italiano. L’attore, sui social, ha raccontato però di un episodio alquanto sconcertante

Un episodio spiacevole ed insolito è capitato all’attore 47 enne Stefano Accorsi. In un video sui suoi profili social il noto attore avvisa che ci sono persone sul web che si spacciano per lui chiedendo soldi.

Il falso Stefano Accorsi chiede soldi su Facebook

Da giorni stava accadendo un fatto insolito su facebook . Sui social il noto e amatissimo attore Stefano Accorsi stava chiedendo di versare soldi per una giusta causa a favore di persone bisognose. I followers hanno notato queste richieste e giustamente si sono incuriositi.

Quanto stava accadendo ha destato non pochi sospetti da parte del pubblico; il fatto strano che stava accadendo ha fatto presto il giro del web e dopo qualche ora è intervento direttamente Stefano Accorsi per chiarire che si è trattato di uno equivoco.

Stefano Hackerato

Stefano resta indignato per quanto stava accadendo e ci racconta:

“Sconosciuti hanno hackerato il mio profilo Facebook e mandano messaggi in forma privata chiedendo soldi per una causa vaga di ricostruzione di case in Africa o in India”

In questo modo Stefano avvisa il suo pubblico facendo chiarezza su quanto stava verificandosi: messaggi inviati dal suo account sul social network non sono opera sua, ma di qualche malintenzionato. L’attore ha detto:

“Ho già segnalato la cosa a Facebook, entro 24 ore dovrebbe essere tutto a posto. Ma nel frattempo non mandate soldi”, “non ho mai chiesto soldi per le cause che sostengo”.

Stefano così racconta nel video messaggio postato quanto gli è accaduto e mette in guardia i suoi followers; oggi giorno bisogna stare molto attenti infatti dice perché ci sono tanti malintenzionati pronti a tutto per guadagnare soldi. Per fortuna Stefano subito si è accorto di quanto stava accadendo e ha avvisato tutti pubblicando un video messaggio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!