Napoli, un 17enne, innocente è stato ucciso dai Carabiniere, Davide Bifolco.

Davide Bifolco

Un ragazzo napoletano amato da tutti i napoletani, che lo conoscevano, Davide Bifolco, sembra che sia stato ucciso, per errore dai Carabinieri.
Un colpo di pistola decollato per sbaglio sarebbe il motivo, assurdo per me, della morte di un ragazzino di appena 17 anni, freddato stanotte a Napoli, nel Rione Traiano.
Dopo una prima ricostruzione, il 17enne era su un motorino con altri 2 individui, questi non si sarebbero fermato ad un posto di blocco dei Carabinieri.
I fuggitivi, se vogliamo adoperare questa parola esagerata, nello scappare con lo scooter, sarebbero finiti a terra.
I ragazzi, non sapendo cosa fare poiché sono rimasti a piedi, si dice che hanno incominciato a scappare a piedi.
In questo momento da una pistola d’ordinanza di un Carabiniere si dice, che sarebbe partito un colpo di pistola, logicamente accidentalmente, ma è bastato un colpo solo per uccidere uno dei tre ragazzi.
Questa tragedia è accaduta stanotte tra il 4 e il 5 settembre 2014.
Il guidatore dello scooter sembra che correndo abbia colpito un’aiuola di conseguenza perdendo il controllo del mezzo, colpendo la gazzella e terminando per abbattersi in terra.
Due di questi ragazzi stavano per essere fermati dalle forze dell’ordine, mentre il terzo che stava tentando di scappare è colpito da un colpo di pistola che lo avrebbe ferito seriamente.
Tanto seriamente che 17enne, poi è morto al vicino Ospedale S.Paolo.
Tantissime le reazioni anche su Facebook.
Sul profilo di Davide, molti messaggi di lutto e alcuni agitatori che accendono gli animi.
Molti amici del ragazzo hanno al contrario riportato sui propri social la tragica nottata e le varie reazione del quartiere:

“Tutto il rione sta combattendo per te”, scrive un’amica alle 3.38. E ancora, riferendosi ai Carabinieri:
“Io li ho visti in faccia a quei …non avete idea..neanche una lacrima cacciavano..tutti piangevano..e loro muti in silenzio senza dire nulla…ragazzi non avevano un cuore credetemi..16 ann tnev davide…impossibile non piangere”.

Il fratello di Davide Tommaso ha dichiarato:
“Mio fratello era un ragazzo d’oro, mai droga, mai rapine, mai nulla. Non voleva proseguire gli studi e io lo stavo convincendo a fare il mio stesso lavoro, l’ascensorista. Stava facendo solo un giro nel quartiere con il suo motorino, e per questo a Napoli si deve essere uccisi? Qui di morti ne vediamo tanti ma stanotte un intero rione è sceso in strada e sapete perché? Perché non è stato ucciso un camorrista, ma un ragazzo innocente”.
Le agenzie hanno riportato le parole di Flora, la mamma di Davide Bifolco:
“Quel carabiniere non ha visto che Davide era un bambino? Quando ha sparato, non l’ha visto in faccia? Davide mi aveva detto ‘mamma, faccio l’ultimo giro col motorino e torno a casa’, poi mi hanno chiamato, volevano i documenti, sono scesa in strada e ho visto Davide a terra… ho cercato di muoverlo, l’ho preso per il braccio, ma non si muoveva più, era già morto”.

Guardate questo video straziante

Napoli, un 17enne, innocente è stato ucciso dai Carabiniere, Davide Bifolco.

 

Noi di KontroKultura stiamo vicini alla famiglia di Davide.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!