Cannes 2019, Alejandro Inarritu sarà il presidente di giuria

alejandro innaritu

Dal 14 al 25 maggio 2019 andrà in scena il Festival di Cannes. A presiedere la giuria sarà un vero e proprio esperto di cinema, ovvero il messicano Alejandro Inarritu. Premio Oscar e artefice di veri e propri capolavori cinematografici, Inarritu è senz’ombra di dubbio contento di rivestire questo ruolo importante.

Il legame di Inarritu con il Festival di Cannes

Regista di film di grande successo, come The Revenant, Babel e Bridman, la storia lavorativa di Inarritu è strettamente legata a quella del festival di Cannes. È stato proprio qui, infatti, che nel 2000 ha fatto il suo debutto nelle vesti di regista, grazie al film Amores Perros.

Nel 2017, inoltre, ha stupito il pubblico grazie ad una straordinaria esperienza basata sulla realtà virtuale, dal titolo Carne y Arena. In pratica gli spettatori si sono trovati a poter provare in prima persona le emozioni di tutte le persone che provano a passare il confine tra Messico e Stati Uniti. Un progetto realizzato prendendo spunto da storie vere, le cui testimonianze sono state documentate dallo stesso Inarritu.

Le parole del regista

Una carriera piana di successi quella del regista, che a 55 anni, ha già nella propria bacheca personale ben 5 premi Oscar, 4 Golden Globe, 3 BAFTA e 2 David di Donatello. Coprire il ruolo di presidente della giuria del Festival di Cannes 2019, quindi, si rivelerà essere la ciliegina sulla torta. Non è un caso che lo stesso regista abbia dichiarato:

“Cannes è un Festival che è stato importante per me fin dall’inizio della mia carriera. Sono lieto ed entusiasta di tornare quest’anno con l’immenso onore di presiedere la giuria. Il cinema scorre nelle vene del pianeta, e questo Festival è stato il suo cuore. Noi della giuria abbiamo il privilegio di assistere ai nuovi ed eccellenti lavori di colleghi filmmakers provenienti da ogni parte del pianeta. Questo è un vero piacere e una responsabilità che ci assumiamo con passione e devozione”.

A questo punto non resta che attendere i nomi degli altri membri della giuria, che saranno resi noti nei prossimi giorni. Viste le premesse, però, si rivelerà sicuramente una giuria di alto livello.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!