Nessuno usa più la corsia di destra: vizio o senso di insicurezza?

A molti sarà capitato di viaggiare in autostrada o superstrada a tre corsie e trovarsi il traffico intralciato da numerosi automobilisti che, apparentemente senza alcuna ragione, occupano la corsia centrale o la corsia di sorpasso, lasciando libera quella di destra, impedendo, così, ai veicoli che transitano a velocità maggiore di sorpassare o, ancor peggio, li costringono al sorpasso a destra.

Premesso che il sorpasso a destra è contro il Codice della Strada e anche molto pericoloso e per questo da evitare, occorre anche analizzare il perché molti automobilisti tendono a non occupare “la corsia più libera a destra” come il sopracitato Codice imporrebbe. Recita l’articolo 143 : “Salvo diversa segnalazione, quando una carreggiata è a due o più corsie per senso di marcia, si deve percorrere la corsia più libera a destra; la corsia o le corsie di sinistra sono riservate al sorpasso”.

Marciare regolarmente a sinistra, quindi, oltre che un intralcio è anche un comportamento che va contro il Codice che, infatti, ammonisce: “Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 a euro 168” e alla decurtazione di ben quattro punti dalla patente.

Sono state condotte delle ricerche in campioni di automobilisti che rappresenterebbero l'”utente medio delle autostrade” per comprendere le ragioni che li spingerebbero ad un tale comportamento. I risultati hanno mostrato che non si tratta di un semplice vizio, anche se per alcuni è effettivamente così, bensì il motivo principale che spinge gli automobilisti a tale comportamento sarebbe il timore di non poter più rientrare in corsia di sorpasso una volta rientrati in corsia di destra. Inoltre, come a voler radicare un pregiudizio, sarebbero le donne e i giovani conducenti gli utenti che principalmente preponderano per la corsia sinistra. Ma siamo sicuri che siano solo loro?

Probabilmente una parte sì, ma ci sono anche numerosi automobilisti uomini che tengono questo scorretto comportamento. Perché? Si tratterebbe di una questione di pregiudizio: molti ritengono, infatti, che la corsia di destra sia riservata ai mezzi pesanti e ai veicoli lenti e, quindi, utilizzarla per la semplice marcia sia da “sfigati”; quasi nessuno tiene conto delle regole del codice che denominano le tre corsie (dove presenti) come:

  • destra: marcia
  • centrale: sorpasso
  • sinistra: sorpasso veloce

Insomma, è sempre bene tenere a mente che utilizzare la corsia di destra non è un’umiliazione ma, anzi, segno di intelligenza e di rispetto delle regole… nonché un dovere civile! 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!