Cancro, funziona il vaccino sperimentato sull’uomo: ecco come agisce

Vaccino contro cancro

Una terapia sperimentale per aiutare il sistema immunitario a combattere le cellule tumorali. Si tratta nello specifico di un vaccino contro il cancro.

Vaccino efficace contro il linfoma

Lo studio, condotto dai ricercatori del Mount Sinai di New York, sperimenta un nuovo approccio basato sull’immunoterapia. I ricercatori hanno iniettato degli stimolanti direttamente nel tumore. In questo modo il sistema immunitario impara a distruggere le cellule cancerogene ed anche quelle che si trovano in giro per il corpo.

Questo vaccino in particolare è stato sperimentato su un gruppo ristretto di 11 pazienti affetti da linfoma. Ma come funziona? Questo nuovo trattamento consiste nell’iniettare una serie di stimolanti immuni direttamente nella sede dove si è sviluppato e ha avuto origine il tumore. Questi stimolanti procedono ad attivare per grado la risposta del sistema immunitario: i primi stimolanti allertano le cellule del sistema immunitario, i secondi fanno sì che alcune specifiche cellule del nostro sistema immunitario si attivino concretamente per contrastare le cellule tumorali.

In particolare il sistema immunitario viene non solo guidato a riconoscere e a eliminare le cellule tumorali nella sede in cui ha avuto origine il proceco tumorale, ma anche negli altri organi, dove alcune cellule del tumore potrebbero essersi diffuse, dando origine alle metastasi.

Riguardo all’efficacia di questi test, la sperimentazione clinica effettuata in questi 11 pazienti, ha portato alla completa guarigione di alcuni di essi entro un margine di tempo che va da pochi mesi ad un anno. A seguito di questi risultati positivi, la sperimentazione verrà estesa anche ad altre tipologie di tumori, in particolare alla testa, al collo e al seno.

Immunoterapia: una opzione in più per contrastare i tumori

L’immunoterapia ha un grande potenziale terapeutico. Il sistema immunitario, opportunamente stimolato, risulta in grado di aggredire il tumore. L’immunoterapia può rivelarsi efficace anche per tipologie tumorali molto diverse fra loro. Allo stato attuale i farmaci immunoterapici vengono impiegati per il trattamento dei seguenti tumori: melanoma,  tumore al polmone, al rene, carcinoma squamoso del distretto testa-collo, del carcinoma a cellule di Merkel e del linfoma di Hodgkin.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!