Processo Ruby Ter, Battilana testimonia contro Berlusconi: “Baciava sul seno e…”

Ambra Battilana, Silvio Berlusconi, Emilio Fede

Nel corso della giornata odierna, la modella Ambra Battilana è stata chiamata a testimoniare al Processo Ruby Ter in merito a quanto accaduto ad Arcore tra Berlusconi e altri volti famosi. La ragazza, che attualmente si è trasferita a New York, ha descritto minuziosamente gli avvenimenti che si verificavano durante le feste a villa San Martino. Stando a quanto scritto su La Stampa, la testimone si è soffermata essenzialmente su tre punti:

  • Il primo riguarda le presunte molestie subite da parte di Silvio Berlusconi;
  • In secondo luogo ha spiegato la sua versione dei fatti in merito alle minacce ricevute da Fede e dal suo ex agente;
  • E per ultimo ha parlato del caso Weinstein.

La testimonianza contro Berlusconi di Battilana al Processo Ruby Ter

In merito al primo punto, la modella Battilana ha testimoniato contro Berlusconi al Processo Ruby Ter. Nel caso specifico, la ragazza ha raccontato di essere stata costretta a trasferirsi fuori dall’Italia in quanto la sua reputazione si era ormai macchiata dopo quanto accaduto ad Arcore. Successivamente, la testimone ha svelato i sordidi dettagli di quello che accadeva nella famosa villa del Bunga Bunga.

In particolar modo, pare che Berlusconi palpeggiasse le ragazze senza ritegno e loro lo ricambiassero. Nel corso della confessione, la modella ha riportato anche la questione relativa a Nicole Minetti la quale pare avesse ballato senza vestiti mentre il cavaliere la baciava e toccava.

Le violenze psicologiche e il caso Weinstein

A seguito di queste pesanti dichiarazioni, la Battilana ha parlato anche delle minacce ricevute da Fede. Tutto sarebbe nato nel momento lei ed una sua amica manifestarono la volontà di lasciare la festa. Fede, allora, le avrebbe minacciate dicendo che se fossero andate via non avrebbero mai fatto nulla con Miss Italia.

La testimone, al Processo Ruby Ter ha dichiarato che Berlusconi fosse d’accordo con il giornalista. Dopo la serata ad Arcore, Ambra ha detto di aver subito minacce psicologiche da Daniele Salemi, il suo ex agente, il quale sarebbe il responsabile della sua presenza a quei festini.

Infine, l’attenzione si è spostata sul caso Weinstein ed in tale occasione, la Battilana ha ribadito di averlo denunciato per molestie. Di recente, inoltre, pare abbia sciolto l’accordo di riservatezza che aveva firmato con lui molti anni fa. Per tale ragione ha incominciato a collaborare con la polizia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!