Parto cesareo andato storto: neonata nata con taglio in viso

Neonata nata con taglio in viso
Neonata nata con taglio in viso in Russia

Un parto cesareo è andato storto: una neonata nata con taglio in viso ha lasciato la sua giovane mamma senza parole. Secondo quanto riportato dai media, lo sfregio della piccola è stato provocato da una complicazione sorta durante l’intervento.

Neonata nata con taglio in viso: lo shock della giovane mamma

Siamo in Russia. La giovane diciannovenne Daraya Kadochnikova ha partorito come da consuetudine in ospedale. La ragazza ha tuttavia avuto uno shock alla vista della sua bambina, sulla cui guancia destra, all’altezza del naso, riportava un taglio profondo.

Quando la giovane era stata ricoverata in ospedale, nella struttura pubblica della città russa di Kyshtym, sperava di poter partorire in modo naturale. Tuttavia dall’ecografia si era evinto un cambiamento di posizione del feto. I medici non hanno potuto dunque indurla al parto naturale, e hanno proposto alla paziente il cesareo d’urgenza.

Daraya ha quindi subito la somministrazione di un anestetico endovenoso, dal momento che la epidurale non aveva sortito alcun effetto. Non ha potuto dunque vivere in alcun modo il momento del taglio e del parto, vedendo la piccola solo in un secondo momento. È stato proprio “quel secondo momento” a metterla dinanzi alla triste realtà: la neonata nata con taglio in viso ha fatto dare in escandescenze la giovane mamma.

La difesa dei medici alla rabbia della mamma

Stando a come riportano i media locali, e a come ha scritto anche il Daily Star, i medici hanno provato a giustificarsi con la partoriente. Pare abbiano “accusato” la neonata di essersi mossa troppo durante il momento del taglio del cordone.

Le proteste della giovane mamma dunque non sono valse a nulla. Non solo ha lamentato la lesione arrecata a sua figlia, ma anche il fatto di essersi ammalata di febbre alta dopo il parto.

Quanto accaduto ha comunque già un precedente. Qualche mese fa infatti, ad agosto precisamente, un’altra piccola neonata era stata sfregiata durante un cesarei d’emergenza. Anche allora i medici coinvolti nell’intervento avevano negato ogni tipologia di responsabilità sanitaria per le lesioni arrecate.

La bambina in questione, Valenci, ha avuto una sorte peggiore della neonata nata con taglio in viso in Russia. Dovrà infatti subire almeno tre interventi chirurgici facciali per risanare nel migliore dei modi quel taglio profondo più di due centimetri.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!