Tiziano Ferro canta a Sanremo, sbaglia e si commuove “Ho rovinato tutto”

Tiziano Ferro

Nella serata di ieri, martedì 4 febbraio 2020, è andata in onda la prima puntata del Festival di Sanremo. Tra i vari ospiti previsti in quest’edizione, anche Tiziano Ferro.

Il cantante ha eseguito brani cardine nella storia della musica italiana. Nel caso di “Almeno tu nell’universo”, però, stona e piange sul palco. Alla base di tutto l’emozione per un brano storico che, per la prima volta veniva dedicato da un uomo ad un altro uomo.

Tiziano Ferro sul palco dell’Ariston

Il palcoscenico dell’Ariston ha emozionato tutti gli artisti che l’hanno calcato. Forse era un po’ così anche per Tiziano Ferro che, ieri sera, ha cantato prima di tutti gli altri. Il primo brano è stato “Nel blu dipinto di blu”, brano che Domenico Modugno portò al successo nel 1958 e che, in quello stesso anno, vinse il Festival di Sanremo.

Successivamente, Ferro, che a poche ore del Festival aveva spiazzato tutti con una dichiarazione, si cimenta in una prova unica, almeno fino a questo momento. Canta, infatti, “Almeno tu nell’universo”, canzone tra le più belle nel panorama mondiale della musica. Ed è cantando questo brano del 1989 che Tiziano Ferro si emoziona. Sul finire del brano, infatti, stecca in maniera abbastanza vistosa, al punto che anche i non addetti ai lavori lo notano.

Ed ecco che, inevitabilmente, il cantante alza gli occhi al cielo (forse rivolgendosi a Mia Martini) e si mette a piangere. “Ho rovinato tutto, scusate”, sembra sussurrare mentre Amadeus, salito sul palco, lo abbraccia.

“Almeno tu nell’universo”, il significato

“Almeno tu nell’universo” è un brano che tocca indubbiamente le corde del cuore di chi lo ascolta e di chi lo esegue. Il significato delle sue parole ha commosso, negli anni, milioni di persone e lo ha fatto, ieri sera, anche con Tiziano Ferro.

Una canzone che per la prima volta è stata dedicata, come lo stesso Ferro ha ribadito, da un uomo ad un uomo in quei versi che sono, per tutti, una vera e propria poesia d’amore. “Un punto sei, che non ruota mai intorno a me, un sole che splende per me soltanto, come un diamante in mezzo al cuore”.

Un’esibizione che finisce con le lacrime ma che l’Ariston ha applaudito commosso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!