Termina The promised neverland: Emma rivede i suoi amici

Ray a sinistra, Emma in primo piano e a destra Norman

The promised neverland, fortunato manga di Kaiu Shirai e Posuka Demizu, ha visto la sua conclusione. Il fumetto è stato pubblicato in Giappone sul settimanale Weekly Shonen Jump dal 2016 e si è concluso questo mese con il capitolo 181.

Giunti sulla Terra grazie all’intervento di Emma, Norman, Ray e gli altri ragazzi di Grace Field hanno conosciuto Mike, esponente della famiglia Ratri, la quale ha causato ai nostri eroi non pochi problemi nel corso della storia. Tuttavia, l’anziano Mike si è rivelata essere una brava persona ed ha aiutato i ragazzini ad integrarsi nel mondo degli uomini, dopo anni di permanenza nella dimensione demoniaca. Ma Emma, che fine ha fatto?

The Promised Neverland: Emma e il patto con il dio demone

Emma ha fatto un patto con il misterioso (e potentissimo) dio demone. Lei e gli altri ragazzi avrebbero lasciato il mondo dei demoni per poter giungere sulla Terra, in cambio la ragazzina avrebbe dovuto perdere qualsiasi ricordo legato ai suoi amici. Abbiamo poi visto come Emma, giunta nel mondo umano, sia stata accolta in casa da un anziano signore, che per diverso tempo si è preso cura di lei. Allo stesso tempo, abbiamo potuto constatare come Emma abbia perso qualsiasi ricordo legato al suo passato.

L’incontro

Intanto, Norman, Ray e gli altri ragazzi di Grace Field si sono perfettamente integrati con gli usi e i costumi terrestri. Nonostante il tempo trascorso, tuttavia, non si sono mai dimenticati della loro amica Emma ed hanno continuato a cercarla. Casualmente, i ragazzi riescono finalmente a trovarla, mentre la ragazzina dai capelli arancioni è a far compere con l’anziano che l’ha “adottata”. Emma non ha riconosciuto i suoi amici, in quanto, oramai, la sua memoria è stata formattata.

Ray è stato il primo a comprendere quanto accaduto alla sua amica: il patto con il dio demone, l’arrivo sulla Terra ed il conseguente allontanamento di Emma dalla sua famiglia. Il dio demone era stato del resto chiaro: i ragazzi di Grace Field avrebbero potuto lasciare il mondo demoniaco, ma Emma sarebbe dovuta rimanere sola. Dopo un momento di comprensibile disperazione, Norman è stato colui che ha ridato speranza. Il ragazzo si è commosso alla vista dell’amica ritrovata ed ha raccontato ad Emma quello che era accaduto nel frattempo.

La speranza nel domani

Norman ha raccontato come lui, Ray e gli altri orfani di Grace Field vadano a scuola. Sono stati tratti in salvo anche i bambini degli allevamenti di massa. Chris, inoltre, si è risvegliato. Nonostante Emma non ricordi nulla di quei ragazzi che la attorniano, in lei si è improvvisamente sviluppato un sentimento istintivo, misterioso. Ha versato lacrime calde, non comprendendone il motivo.

“Dentro di me ho sempre voluto rivedervi” dice, infine, una commossa Emma a quelli che erano i suoi amici. Non importa se ha perso la memoria: Emma e gli altri ragazzi di Grace Field torneranno a vivere insieme ed ora in un mondo pacifico, che li accetta. Col tempo che trascorreranno insieme, creeranno un nuovo legame e nuovi bellissimi ricordi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Della Corte: