Home Viaggi e Turismo Quali sono gli oggetti proibiti in aereo?

Quali sono gli oggetti proibiti in aereo?

0
Quali sono gli oggetti proibiti in aereo?
Se le disposizioni circa dimensioni e peso dei bagagli a mano possono variare a seconda della compagnia aerea con cui viaggiate, le disposizioni sugli oggetti proibiti sono valide per tutti. Ma siamo sicuri di conoscere veramente cosa è consentito portare in cabina e cosa invece è proibito?

La risposta è no! Nonostante siano passati molti anni dall’entrata in vigore delle ultime norme concernenti le limitazioni di sicurezza e gli oggetti proibiti, un elevato numero di passeggeri non ha ancora imparato come preparare il bagaglio a mano. Per questo motivo l’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) promuove periodicamente campagne di sensibilizzazione per ridurre il numero di oggetti proibiti ritirati ai filtri di security ed educare così i passeggeri ad arrivare in aeroporto pronti per i controlli di sicurezza.

Così, dopo i recenti fatti di terrorismo, Kontrokultura ha pensato di dare nel suo piccolo un contributo alla campagna di sensibilizzazione. A questo scopo abbiamo chiesto al Sig. Nicola Spagnolo, del settore gestione Security aeroportuale e Direttore Tecnico delle GPG Sagat S.p.A. dell’aeroporto di Torino Caselle, di parlarci brevemente dell’argomento. Ecco le sue parole:

“Può sembrare strano che sia ancora necessario sensibilizzare i passeggeri sull’argomento, specie considerando il contesto sociale attuale, ma vi assicuro che le persone continuano a portare con sé oggetti potenzialmente pericolosi, dimenticandosi che stanno salendo a bordo di un aereo… E non stiamo parlando di casi sporadici, ma di numeri elevatissimi, difficili anche solo da credere. Fortunatamente si tratta quasi sempre di ingenuità, o superficialità: il coltello della vecchietta che taglia i fiori al cimitero dimenticato in borsetta, piuttosto che il tagliacarte da collezione o le forbici del sarto; ma il problema è che questi oggetti di uso comune, a bordo di un aereomobile sono VIETATI, per i motivi che ben conosciamo. Più complicata è la normativa sui liquidi, ma soprattutto è più difficile da comprendere e da accettare; ben vengano quindi le campagne informative, che anzi secondo me andrebbero allargate anche ad ambienti esterni agli aeroporti, ad esempio nei settori legati al turismo (agenzie viaggio, hotel, luoghi di attrazione… ) e ancor più nei punti vendita di prodotti tipici più rinomati. Mi spiego: se un turista compra una bottiglia di Barolo, o di Bicerin, sarebbe bene che sappia che non può imbarcarla come bagaglio a mano! Immaginatevi di trovarvi ai controlli di security e di vedervi respingere il vino pregiato, o il vassoio di cannoli siciliani acquistati nella miglior pasticceria di Palermo…”
Prima di prendere un volo, organizzatevi al meglio in modo tale da non avere problemi al controllo. Lasciate a casa tutti gli oggetti che non si possono portare a bordo: in questo modo eviterete che vengano respinti ai varchi della security.
Ecco alcune semplici regole da rispettare, le quali renderanno tutto più facile:
  • munirsi di carta di imbarco, carta di identità o passaporto;
  • depositare nell’apposita vaschetta oggetti come chiavi, monete, cellulari, orologi, cinture, portafogli, computer, cappotti, sciarpe etc;
  • verificare di non avere nel bagaglio a mano oggetti proibiti come oggetti appuntiti, taglienti (forbici, rasoi), armi da fuoco, liquidi in quantità superiore ai 100 ml consentiti.

Si ricorda che per la sicurezza dei passeggeri ci sono oggetti che non possono essere trasportati né nel bagaglio a mano né in quello da imbarcare in stiva, vale a dire tutti quelli che possono rivelarsi delle armi, (pistole, esplosivi, accendini, vernici e solventi, gas compressi). Nel caso in cui si rendesse necessario dover trasportare ad esempio un’arma da fuoco, bisogna tassativamente renderlo noto all’atto della prenotazione, in quanto per tali situazioni sono previste delle precise disposizioni da seguire.

oggetti proibiti

Come ormai noto, sono previste delle severe limitazioni circa la quantità dei liquidi trasportabili. I liquidi in oggetto comprendono, oltre a quelli dedicati all’igiene personale e al make up, anche bevande, minestre, sciroppi. Se avete con voi cibo liquido per bambini, è consentito trasportarlo nella quantità sufficiente per il volo, ma vi verrà comunque richiesto di assaggiarlo per verificarne la regolarità.
Ecco in breve le principali regole per il trasporto dei liquidi:

  • i liquidi devono essere trasportati in contenitori separati con un volume massimo di 100 ml ciascuno;
  • i contenitori devono essere trasportati in buste di plastica trasparente;
  • qualora non si rispettino tali norme, verrà richiesto di gettarli al controllo sicurezza.

oggetti proibiti: norme sui liquidi

oggetti proibiti: liquidi

Vi riportiamo la locandina informativa degli oggetti proibiti, che è stata recentemente consegnata a tutti i passeggeri in transito all’aeroporto di Torino Caselle durante una giornata dedicata alla sensibilizzazione sulla sicurezza in volo.

elenco oggetti proibitiPer tenersi sempre aggiornati sulle regole da seguire e sull’elenco degli oggetti proibiti, è molto utile visitare il sito dell’Enac a questo link http://www.enac.gov.it/I_Diritti_dei_Passeggeri/Cosa_portare_a_bordo/index.html