Amanda Lear stronca Madonna davanti a tutti: “Si ridicolizza, ma l’avete vista?”

Amanda Lear e Madonna
Amanda Lear e Madonna

Amanda Lear contro Madonna

Chi conosce o segue Amanda Lear sa perfettamente che è una donna senza peli sulla lingua. A tal proposito, la professionista di origini francesi ne ha dato l’ennesima dimostrazione in una recente intervista concessa ad Alessio Poeta. Infatti per il magazine Chi la soubrette ha attaccato pesantemente Madonna dicendo che secondo lei più passa il tempo e più si ridicolizza.

“A fine estate inizieranno le riprese di un docufilm sulla mia vita e prossimamente uscirà un nuovo disco. Sarà un album tutto in francese, semi acustico. È finita l’era della disco music e dello sculettare in discoteca. Non voglio ridicolizzarmi come Madonna. Mi dicono ‘iena’, ‘invidiosa’. Ma l’ha vista? Si figuri se potrei mai invidiare una come lei”, ha fatto sapere la Lear alla rivista diretta da Alfonso Signorini.

La soubrette francese circondata da bei ragazzi

Ma le confessioni dell’ex conduttrice de Il brutto anatroccolo non sono finite qui. Infatti, sui bei ragazzi che con cui spesso posa sui suoi canali socia, Amanda Lear nel corso della lunga intervista per il settimanale Chi ha detto che questi ‘manzi’ sono solo degli amici.

“L’ultimo è un maestro di tennis di Bruxelles. Sembra un pupo, ma ha 35 anni. Ogni settimana mi attribuiscono un giovanotto, ignari del fatto che io non voglio nessuno. La solitudine è la cosa più bella del mondo. Sarò diventata egoista? Tant’è. Mi danno della cougar, ma, almeno da parte mia, non c’è attrazione sessuale fine a se stessa. C’è uno scambio di energie. I giovani amano ascoltarmi. Li faccio ridere, si perdono nei miei racconti“, ha asserito la professionista francese.

Amanda Lear: le altre frecciatine velenose a Madonna

Non è la prima volta che Amanda Lear si scaglia contro Madonna. Infatti, sempre in altre interviste rilasciate ad Alessio Poeta del magazine Chi, la professionista transalpina ha punzecchiato la star statunitense.

“Mi dispiace vederla ridotta così. Dovrebbe smetterla di inseguire la perfezione e di emulare con scarsi risultati il lato B di Kim Kardashian. Fortunatamente ho una bella casa nel sud della Francia e sono stata sempre sola. Venivano solo a portarmi i giornali. Stavo con i miei gatti e i quadri. E ho preparato il mio nuovo disco che è una svolta. Mi sono detta: basta disco. Non voglio mica ridurmi come Madonna che a 200 anni ancora è lì con i ballerini e i ventilatori nell’extension a sculettare. Ho deciso di fare un disco in francese. Canto classici di grandi autori, come Gainsbourg, in versione quasi Unplugged, con la chitarra e il piano. Uscirà a settembre”, ha detto la donna.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!