Lulù Hailé Selassié piange ricordando il razzismo subito a scuola: “Mi chiamavano N”

Lulù Hailé Selassié
Lulù Hailé Selassié

Lulù Hailé Selassié rivela di essere stata vittima di razzismo

Lulù che lunedì è entrata nella casa del Grande Fratello Vip 6 è la mediana delle tre sorelle Hailé Selassié. Nella serata di sabato, parlando con Alex Belli e Soleil Sorge, la ragazza si è lasciata andare a dei ricordi del passato, quando alle scuole è stata vittima di razzismo e bullismo. “Io fino alla seconda elementare mi sentivo come tutti gli altri, ma in seconda elementare è venuto un bambino e mi ha chiamato neg*a. Non avevo mai sentito quella parola, neanche sapevo cosa volesse dire”, ha detto la gieffina.

Quest’ultima, inoltre, piangendo, ha poi rivelato di come alle medie si è sentita appellare con la N-Word. “Alle medie vedevo tutte le mie amiche fidanzate ed io invece no. A Roma c’era una mentalità brutta, dicevano ‘quella è neg*a, che brutta, che schifo’..”, ha fatto sapere la giovane.

Alex Belli abbraccia e consola Lulù Hailé Selassié

L’amaro sfogo di Lulù Hailé Selassié al Grande Fratello Vip 6 è stato accolto immediatamente da Alex Belli che non ha perso tempo ad abbracciarla e consolata. Ma dopo aver ascoltato lo sfogo della sorella anche Clarissa è scoppiata a piangere con lei.

“Sto male per mia sorella perché quando lei viveva queste cose io ero troppo piccola per capire, non potevo fare nulla. Una volta però è venuta a prendermi a scuola e la maestra non voleva lasciarmi andare perché aveva detto ‘ma lei è più nera di te non può essere tua sorella’, è stato umiliante”, ha detto la gieffina.

Lulù e la sua storia di razzismo

Nonostante il trash che hanno portato all’interno della casa del Grande Fratello Vip 6, le tre sorelle Hailé Selassié stanno facendo una bella figura nel reality show di Canale 5. A quanto pare, però, Lulù sembra essere proprio quella più sensibile.

Con molta probabilità, dopo le recenti dichiarazioni di quest’ultima, al GF Vip si parlerà di razzismo e del colore della pelle. Infatti oltre alle tre sorelli etiopi ci sono anche personaggi come Ainett Stephens, Samy Youssef e la stessa Raffaella Fico, che ha una bambina avuta da Mario Balotelli, anch’esso di colore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!