SIAMO DISPOSTI AD ESSERE COMANDATI DA ROBOT?

SIAMO DISPOSTI AD ESSERE COMANDATI DA ROBOT?
FILM TITLE I, Robot. Will Smith. For further information please contact your local Twentieth Century Fox Press Office.

Come nei film di fantascienza anni ’70, quando si immaginava una convivenza tra cyborg e esseri umani, adesso, con l’avanzare della tecnologia sia in campo medico che sociale, ci si chiede se l’uomo sia disposto ad essere comandato da robot veri e propri.

Un gruppo di ricercatori canadesi ha così svolto un interessante esperimento sulla disponibilità di alcune persone nel prendere gli ordini da umanoidi. Ad un gruppo di cavie è stato chiesto di svolgere alcuni compiti diversi tra di loro, ma poi gli veniva assegnato sempre lo stesso. Essi infatti dovevano rinominare a mano migliaia di file. Un compito davvero noioso, tant’è che queste persone non hanno perso tempo a protestare.

A dare gli ordini di svolgere questo lavoro, da un lato vi era un essere umano, dall’altro un robot. Il dato venuto fuori è stato davvero interessante. Molti di loro hanno portato a termine tutto il lavoro che gli era stato assegnato dall’umanoide, circa l’86% mentre quelli sotto la guida del robot erano il 46%. quasi la metà delle persone che era sotto la guida di un umanoide ha svolto bene il noioso compito. Un dato che fa abbastanza pensare.

Altri poi, hanno deciso di lasciar perdere l’esperimento e di non volerlo continuare. Addirittura alcuni, abbastanza stressati, insultavano l’umanoide dicendo che esso doveva essere rotto. Quando però esso informava il capo dell’accaduto, le stesse persone subivano un forte senso di colpa nei suoi confronti ed erano quasi pronti a scusarsi. Dall’altra parte, vi era invece gente che cercava di dialogare con l’umanoide.

Porre addirittura domande banali come si fa quando si vuol intrattenere una conversazione. Ecco, il risultato venuto fuori è che ancora forse non siamo pronti ad ubbidire ciecamente ad un capo “robotico” ma se già attraverso questo esperimento, quasi la metà è riuscita a farlo, ci sono ottime probabilità che il tutto potrebbe funzionare e che tra un po’ di tempo potremmo fare i conti con dei manager non del tutto umani. Chissà…

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!