Settimana della dieta mediterranea: visita gratuita dal nutrizionista

Dal 6 al 10 giugno parte la Settimana della dieta mediterranea. L’Ordine Nazionale dei Biologi vuole, così, mettere in evidenza l’importanza di una corretta alimentazione e di un adeguato stile di vita.

Il presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi, Ermanno Calcatelli, spiega infatti che: «Più che dieta vogliamo promuovere lo stile di vita mediterraneo, un elisir di lunga vita, studiato per la prima volta, a metà del secolo scorso, da due scienziati americani, Ancel Keys e sua moglie Margaret. Diventato patrimonio immateriale dell’UNESCO nel 2010, questo tipo di alimentazione è celebrato e adottato in tutto il mondo».

E proprio per cercare di aiutare tutti coloro che decidono di migliorare la propria vita, il sito Mangiare&Salute dà la possibilità, attraverso il proprio portale, di ricercare il biologo nutrizionista più vicino, per prenotare una visita gratuita dai professionisti aderenti all’iniziativa.

Ma chi è il biologo nutrizionista e in cosa può aiutarci?

Grazie ai suoi studi, il suo obiettivo è quello di educare alla corretta e sana alimentazione proponendo il proprio supporto al raggiungimento di un perfetto ed equilibrato rapporto con il cibo. I suoi consigli, quindi, non sono solo finalizzati all’impersonale realizzazione di una dieta dimagrante, ma, sopratutto, alla correzione degli errori alimentari più comuni e al miglioramento dello stato di salute attraverso il giusto e personalizzato regime alimentare.

È utile, quindi, sfatare alcuni falsi miti sulla dieta mediterranea, che alcuni credono sia costituita principalmente dall’assunzione di pasta e pane. Niente di più sbagliato, perchè questo tipo di dieta ha due imperativi: “varietà” e “completezza”. Sarà infatti compito del nutrizionista creare un piano alimentare che segua i principi base previsti dalla dieta mediterranea e riassunti nella piramide degli alimenti.

È sempre bene ricordare che per un corretto stile di vita quotidiano, è utile alternare la corretta alimentazione a una regolare e moderata attività fisica.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!