Don Biancalani, il prete pro-migranti furioso: ‘Denuncio Salvini per allusioni sessuali e…’

Don Biancalani, il prete pro-migranti furioso: ‘Denuncio Salvini per allusioni sessuali e…’

In occasione di una lunga chiacchierata sul sitoHuffington Post. Don Biancalani ha annunciato di voler denunciare il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Per quale motivo? Perché secondo il prete pro-immigrati, il leader del Carroccio ha esultato sui suoi profili social la decisione della Prefettura di Pistoia di chiudere il suo centro. Una struttura che accoglieva dei profughi.

Il prete pro-migranti contro il leader della Lega Salvini 

Il post incriminato da Don Biancalani diceva questo:

“Tempi duri per il prete che ama attaccare me e circondarsi di presunti profughi africani, ancora un po’ e la canonica scoppiava… Chiuso!”.

A quanto pare la struttura in questione sarebbe stata bocciata dai Vigili del Fuoco dopo che quest’ultimi hanno reso inagibili le cucine e la caldaia.

“I locali, che fanno parte di un convento del ‘700, vanno adeguati e noi provvederemo a effettuare i lavori” ,

ha fatto sapere il parroco. (continua dopo il post)

Don Biancalani vuole denunciare il ministro dell’Interno Matteo Salvini 

La giornalista del sito web ha chiesto a Don Biancalani se denuncerà il leader della Lega Matteo Salvini. Il prete pro-migranti senza giri di parole ha detto questo:

“Secondo alcuni avvocati che ho consultato, anche di rilievo, ci sono gli estremi per denunciare Salvini in quanto nel post utilizza un linguaggio allusivo, anche alla sfera sessuale”.

Don Biancalani, inoltre, non demorde. Anzi ha affermato che continuerà ad accogliere i migranti e a prendersi cura dei poveri. Arriverà la replica social del ministro dell’Interno?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!