Il famigerato megalodonte. Una specie estinta o ancora esistente?

Il Carcharodon Megalodon o semplicemente Megalodonte era uno squalo enorme: le sue dimensioni erano circa il triplo di quelle di un comune squalo bianco. Una specie ormai estinta o ancora esistente?

Le caratteristiche di un Megalodonte

Grazie al ritrovamento dei fossili, gli studiosi del settore hanno potuto stimare le caratteristiche fisiche di un Megalodonte. Questo squalo mastodontico poteva raggiungere i 18 metri di lunghezza e arrivare a pesare diverse decine di tonnellate.

Con una mole simile il Megalodonte doveva ingerire quotidianamente una quantità di cibo almeno pari a un quinto del suo peso corporeo. Lo squalo presentava una scarsa struttura ossea: i denti (che potevano arrivare a misurare una ventina di centimetri) e le vertebre, il resto del suo corpo era costituito da materiale cartilagineo. Insomma, il Megalodonte altro non era che un gigantesco squalo bianco.

Alcune testimonianze sull’esistenza del Megalodonte

Lo scrittore Steve Alten immaginò, nei suoi romanzi, che alcuni esemplari di Megalodonte fossero sopravvissuti all’interno della Fossa delle Marianne. Circa un mese fa è uscito sugli schermi il film “The meg“, ispirato al romanzo di Allen. Quella di Allen fu soltanto fantasia, oppure potremmo rintracciare nelle sue storie un fondo di verità? Alcuni ritrovamenti ci potrebbero condurre verso la seconda ipotesi…

Nel 1875 un vascello della Corona HMS Challenger rinvenne alcuni denti appartenuti a un esemplare di Megalodonte presso Tahiti. Il fatto allarmante fu che quei resti vennero datati a un periodo più recente rispetto ai milioni di anni trascorsi dall’ipotetica ultima comparsa dello squalo gigante. Nel 1918 il naturalista australiano David Stread raccolse diverse testimonianze sull’avvistamento di uno squalo enorme e così ricapitò negli anni 60. Infine, nel 1938 venne ritrovato un esemplare di Calacanto ancora vivo (si presumeva fosse scomparso diversi milioni di anni fa).

Estinto o ancora esistente?

Il grande predatore, che attendeva dalle profondità abissali prima di sferrare un attacco, è davvero estinto? Sono state avanzate diverse ipotesi e, nel calderone, le fake news, di certo, non sono state risparmiate… Il grande Megalodonte, tuttavia, pare estinto da circa due milioni di anni. Attenderemo trepidanti nuove scoperte grazie agli strumenti di rilevazione via via sempre più all’avanguardia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Valentina Mandraccio: Ciao! Mi chiamo Valentina e ho trent'anni. Sono laureata in filosofia e ho pubblicato quattro romanzi con Lettere Animate ed Eretica edizioni.