‘Basta, fate solo danni…’: Mario Draghi furioso con Matteo Salvini

Mario Draghi furioso con Matteo Salvini

Il Presidente della BCE Mario Draghi al vetriolo contro il ministro Matteo Salvini 

A quanto pare tra Mario Draghi e Matteo Salvini non corre buon sangue. Tra i due c’è stato un botta e risposta a distanza che, molto probabilmente, durerà fino alla prossima legge di bilancio.

“Finora sfortunatamente le parole hanno creato dei danni”,

ha dichiarato il presidente della Banca centrale europea. Il ministro dell’Interno, però, non è stato a guardare replicando in questo modo:

“Aiutate e consigliare l’Italia anziché criticarla”.

Mario Draghi e le accuse contro il vicepremier leghista 

Nel corso della conferenza stampa tenutasi a Francoforte, Mario Draghi non si è risparmiato nel criticare l’attuale esecutivo composta dalla Lega Nord e il Movimento 5 Stelle. In attesa della nuova legge di bilancio, l’ex governatore della Banca d’Italia ha affermato che in queste ultime settimane le parole dette dal governo sono cambiato molte volte. Ora Draghi aspetta solo i fatti. Inoltre, quest’ultimo si atterrà a quanto ha detto fino ad ora il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e Giovanni Tria, il ministro dell’Economia. Ovvero che il nostro Paese deve rispettare le regole imposte dall’Unione Europea.

La replica di Matteo Salvini a Mario Draghi 

Le affermazioni fatte da Mario Draghi hanno letteralmente fatto imbestialire il vicepremier leghista Matteo Salvini. Infatti nella tarda serata di ieri ha replicato al Presidente della Banca centrale europea.

“Conto che gli italiani in Europa facciano gli interessi dell’Italia come fanno tutti gli altri Paesi, aiutino e consiglino e non critichino e basta”.

Oltre all’ex Governatore Mario Draghi anche Anna Maria Bernini ha voluto dire la sua. Quest’ultima, infatti, ha accusato gli alleati dell’attuale governo giallo verde, ovvero i grillini.

“Il dilettantismo del M5s ha provocato già troppi danni agli italiani  speriamo che si possa tornare presto a un governo che realizzi il programma del centrodestra”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!