“Lavo anche i pavimenti…” la tragica fine del figlio di Marina Ripa di Meana

Marina Ripa di Meana

Il figlio di Marina Ripa di Meana non se la passa bene: in un’intervista al Tempo, Andrea, rivela il suo dramma

Dopo un’intera vita a lavorare al fianco dei coniugi Carlo e Marina Ripa di Meana, Andrea il giglio adottivo della coppia ha rivelato che la sua situazione economica è davvero disastrosa.

Il dramma del figlio di Marina Ripa di Meana

Un dramma che lo affigge dalla morte di Marina Ripa di Meana: Andrea ha lavorato per 25 anni fianco a fianco con Carlo e Marina, finché i due hanno deciso di adottarlo proprio perchè tra loro si era creato un legame speciale.

Intervistato dal Tempo, Andrea che oggi ha 50 anni racconta:

“Ero il loro assistente, segretario e curavo le pubbliche relazioni in maniera esaustiva. Adesso non lavoro più. Tutti quelli che mi avevano promesso qualcosa sono spariti. Io vengo da una famiglia umile e sono disposto anche a pulire i pavimenti per lavorare”.

La vita di Andrea oggi

Oggi Andrea vive nel quartiere Trieste di Roma. Prima di levare le tende dalla storica casa di Carlo e Marina ha trovato una lettera che proprio Carlo aveva scritto a sua moglie:

“Voleva un figlio da lei e aveva già pensato al nome. Forse proprio dopo questa lettera è nata in loro la voglia di adottarmi”.

Una storia che purtroppo però per lui non ha avuto un lieto fine. Magari qualcuno, leggendo della sua situazione, deciderà di aiutarlo offrendo lui un impiego che possa permettermi di vivere dignitosamente.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!