Fabrizio Corona, gesto estremo dal carcere: l’appello di Giacomo Urtis

Fabrizio Corona, gesto estremo dal carcere: l'appello di Giacomo Urtis
Fabrizio Corona, gesto estremo dal carcere: l'appello di Giacomo Urtis

Sono passate diverse settimane da quando Fabrizio Corona è stato arrestato. In attesa di scoprire se il celebre imprenditore siciliano sarà nuovamente rilasciato oppure no, dilaga una notizia preoccupante. A seminare il panico è il medico Giacomo Urtis, conosciuto come ‘Chirurgo dei Vip’. Attraverso le pagine del settimanale ‘Nuovo‘, ha fatto un’affermazione scioccante riguardante un gesto estremo di Corona! (Continua dopo la foto)

fabrizio corona suicidio?
Fabrizio Corona verso il suicidio?

Fabrizio Corona potrebbe tentare il suicidio

Fabrizio Corona potrebbe togliersi la vita all’interno del carcere di San Vittore. Queste sono le parole scaturite dall’intervista di Giacomo Urtis. Proprio quest’ultimo ha svelato di conoscere l’ex re dei paparazzi da oltre 20 anni ed ha fatto sapere che soffre di bipolarismo. Inoltre, pare che Corona abbia anche alcuni disturbi psichiatrici.

‘Spero che non compia un gesto plateale’

Le parole del famosissimo chirurgo raggelano i fan di Fabrizio Corona i quali, ora, sono seriamente preoccupati per la vita del loro beniamino. Sono in tanti a lamentarsi di questo arresto inaspettato. Persino Giacomo ha affermato che in fondo Corona non ha ucciso nessuno e che non merita di essere rinchiuso.

‘L’illusione della libertà, in una persona con questi problemi, può portare a decisioni estreme’

L’appello di Giacomo Urtis: ‘Liberatelo’

Giacomo Urtis ha svelato che l’arresto del suo grande amico è stato inaspettato. Di solito certe cose si sanno in anticipo tramite gli avvocati ma questa volta non è stato così. Dopo l’avvenuto arresto, il chirurgo ha immediatamente telefonato in ufficio e, da quanto racconta Giacomo, ‘sembrava un funerale’. I dipendenti di Fabrizio Corona rischiano di perdere il lavoro perché dal carcere lui non può pagare gli stipendi!

‘Potrebbe fare come il topo che non trova la via d’uscita e si toglie la vita’

Questo è il parere di Giacomo Urtis che, prima ancora come amico, in qualità di medico è seriamente preoccupato. Ha riferito che in carcere, Corona non se la passa affatto bene e che deve necessariamente essere supportato da uno psicologo. Infine, Giacomo lancia un accorato appello, quello che a Fabrizio venga concessa la possibilità di riprendere l’affidamento terapeutico fuori da San Vittore. Non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!