Come pulire i vetri in modo ecologico con la lavanda

casa ecologica

E’ in arrivo la bella stagione e anche le pulizie di primavera. Dopo il freddo e il gelo dell’inverno è necessario ridare energia e aria pulita alla casa pensando algi armadi, alla cucina, al salotto, al bagno e sopratutto ai vetri sempre molto difficili da pulire.  Per gli amanti dell’ecologia e per tutti coloro che amano la natura i detersivi in commercio possono non essere il massimo sopratutto se si è allergici ai componenti chimici.

La natura però è sempre prodica di tesori nascosti che molto spesso sono stati dimenticati o non rivelati. Tra questi c’è la lavanda, una pianta eccesionale utilizzata per fare tisane, infusi e soprattutto un profumatissimo olio essenziale molto utilizzato in aromaterapia per placare gli stati ansiosi e lo stress,  donando calma e tranquillità. La pianta officinale nota fin dai tempi antichi  si può usare anche per pulire la casa e in particolare i vetri delle finestre in modo ecologico e naturale preparando l’aceto alla lavanda.

Il liquido profumato  si prepara scaldando  in un pentolino 200 ml di aceto bianco senza farlo bollire. Si versa quindi  in un barattolo con dentro dei fiori secchi e spighe fresche della pianta officinale lasciando riposare il composto per tre giorni almeno.  Basta quindi un semplice panno di cotone per  pulire e far brillare  i vetri delle finestre regalando anche un delicato profumo.

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!