Diete perchè falliscono: i medici dicono basta

Le diete falliscono, è un dato di fatto, chiunque segua una dieta e arrivi anche a raggiungere i risultati preposti, ossia perdere peso e anche qualche taglia, inevitabilmente ricade nel tunnel, forse non tutti, ma comunque una buona percentuale di persone che intendono perdere peso.

Una ricerca dimostra che i soggetti che seguono una dieta anche per diverso tempo e che hanno perso il peso in eccesso, hanno la tendenza a riacquistarli entro breve termine. In sostanza, terminata la dieta, si è condannati, quasi sicuramente a riprendere i chili persi con tanto sacrificio e fatica.

Questo discorso è stato affrontato da un gruppo di medici e nutrizionisti, che dopo la pubblicazione di una ricerca, che asserisce in termini di percentuale, che il 77% delle persone che seguono una dieta, torna a riavere lo stesso peso entro dodici mesi circa dal termine della dieta dimagrante; solo un misero 20%  circa riesce a gestire il traguardo raggiunto e a non riprendere i chili di troppo.dieta2

I medici e gli esperti del settore, affermano con impeto, che bisogna dire basta alle diete e agli effetti yo yo sul fisico e sulla mente, che queste comportano sulla salute umana. Sono tanti i danni che possono innescarsi nel corpo umano, per non parlare dell’aspetto psicologico e mentale; nonostante dimagrire sia importante per la salute, è al contempo vero, che bisogna dire basta ai vecchi stereotipi del passato, secondo i quali, il magro è bello.

Ciò che conta è la salute, questo continuo dimagrire e ingrassare non fa bene, bisogna imparare a mangiare bene. La dieta alimentare dovrebbe educare le persone non solo a eliminare alcuni cibi, ma a nutrirsi nel modo giusto e corretto, senza esagerazioni e dedicandosi alla salute del corpo, con uno stile di vita sano in generale, con il giusto movimento fisico e imparare quindi a mangiare bene.

Solo così si potrà vincere l’obesità, si spera e in parte, questo grande problema di salute, che nel mondo ogni anno si porta la vita di tante persone a causa delle probabili complicazioni che comporta nell’organismo umano. Sono innumerevoli i pericoli nati dal peso in eccesso, è corretto saper ponderate bene quest’aspetto, però è arrivato anche il momento di convincersi, che non bisogna essere tutti necessariamente magri. Cancelliamo i vecchi canoni estetici che provocano soprattutto ai giovani, tanti problemi mentali con gravi conseguenze, come l’ insorgenza di serie patologie come la bulimia e l’anoressia.

Bisogna affrontare il discorso del peso in eccesso a livello sociale, combattendo eventuali atteggiamenti di razzismo, che purtroppo riempiono le pagine delle cronache, anche negli ultimi giorni ne abbiamo avuto un chiaro esempio, con quel giovane quattordicenne, che ha subito gravi vessazioni, solo perché colpevole di avere qualche rotolino di troppo.

Questo è un po’ il concetto espresso dai ricercatori: sì a una buona educazione alimentare, no alle continue diete che creano effetti disastrosi a livello mentale e anche sulla salute dell’organismo umano.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!