Selvaggia Lucarelli, infanzia desolante: “Non c’era nulla in frigo”

Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli

Selvaggia Lucarelli scrittrice: il rapporto col cibo e i ricordi d’infanzia

Una donna dalle mille personalità, Selvaggia Lucarelli. Oltre che velenosa penna sul web e giurata inflessibile a Ballando con le Stelle, quando occorre tira fuori anche il suo lato più autoironico, come nel nuovo libro dato in stampa, intitolato Falso in Bilancia. Un libro dove racconta le difficoltà a seguire un’alimentazione salubre.

Fra le pagine la Lucarelli si sofferma sul rapporto col cibo e la recondita speranza di potersi gustare qualsiasi leccornia a tavola, senza ingrassare. Contattata da Oggi, nell’ultimo numero in edicola, affronta l’argomento, ma ricorda pure l’infanzia. A casa il frigorifero restava pressoché vuoto, in quanto i genitori tendevano ad acquistare solamente lo stresso indispensabile. È lo spunto per snocciolare un aneddoto che la vede bambina, colta da attacchi febbrili.

Per guarire dalla febbre il padre le portava un’aranciata: credeva contenesse vitamine

Dopo l’uscita del libro, Selvaggia Lucarelli confida al magazine di oscillare continuamente nel peso. È una di quelle – confessa – che arriva a metter su dieci chili o due taglie: si mette a dieta per necessità, mentre prende peso con piacere. La giornalista si descrive come nata affamata, ha condotto una vita provando a saziarsi, il suo karma. Quando dimagrisce è già consapevole che non durerà. Secondo lei, sempre diretta e genuina, questa dinamica è figlia dai suoi trascorsi quando era piccola.

Selvaggia Lucarelli attribuisce la “colpa” ai genitori, che acquistavano l’essenziale lasciando il frigo vuoto, in modo desolante e malinconico. E rivela:

“Quando avevo la febbre. Allora mio padre si presentava con l’aranciata”

Pensava, infatti, che fosse fonte di vitamine, anche se ne concedeva giusto una bottiglietta. Selvaggia aggiunge che quasi mai vedeva la Nutella, forse a Natale. Ora però si toglie parecchi sfizi, tanto che – dichiara con sarcasmo – la sua dispensa pare un reparto dell’Esselunga.

Selvaggia Lucarelli difende Ivan Zazzaroni: “E poi è lui quello cinico”

Negli scorsi giorni Selvaggia Lucarelli è intervenuta sull’aspra polemica tra Sinisa Mihajlovic e il collega Ivan Zazzaroni. L’allenatore del Bologna, che ai microfoni ha confermato in lacrime le voci sulla sua malattia, ha criticato il direttore del Corriere dello Sport per non averne rispettato il desiderio di dare direttamente informazioni a riguardo. La firma del Fatto Quotidiano ha affermato su Twitter che non si batte ciglio per truppe di cronisti appostati col microfono in mano sotto casa di vittime e parenti, ma con Zazzaroni fanno tutti i moralisti.