Loredana Berté: “Ecco che cosa è oggi la vera trasgressione”

Loredana Berté
Loredana Berté

Loredana Berté spiega il suo concetto di trasgressione

Fedele a sé stessa, in tutto e per tutto. In un mondo dove il politically correct regna sovrano, Loredana Berté ha sempre prestato scarso ascolto al pensiero comune, irremovibile sui suoi principi. Quelli di una donna libera, priva di preconcetti, che ripudia gli stereotipi ed è pronta ad alzare la voce quando (e se) serve. Un temperamento incontenibile ancora oggi, basti ricordare la recente esperienza ad Amici per averna la prova.

Quante volte ha bisticciato con il trapper Mameli? E quante volte ha difeso Giordana Angi dalle angherie di Rudy Zerbi? Esatto, moltissime. Ed a Sanremo ha destato altrettanto scalpore perché Loredana è Loredana, una che dice quel che pensa, indipendentemente dalle conseguenze. Stranezze di cui – spiega Loredana Berté a Il Corriere della Sera – ne va fiera. Alcune sue intuizioni poi rivelatesi all’avanguardia non vennero all’epoca capite, ma il tempo le ha sempre dato ragione. Del resto nella musica italiana è un’anomalia o meglio – aggiunge l’artista – nel mondo in generale.

Tequila e San Miguel: il nuovo singolo

Attualmente Loredana Berté sta vivendo un momento professionale d’oro. Una seconda giovinezza che, ovviamente, compiace la sorella della compianta Mia Martini. Il merito è ascrivibile a lei, ma non solo, lo spiega la diretta interessata. Che dedica i risultati ottenuti a chi gli ha dato fiducia anche nei periodi più tormentati, alla manager Francesca Losappio, ai sostenitori e a sé stessa, perché sente di meritarselo.

Dopo esperienze televisive andate positivamente, adesso si gode un’estate sempre in prima fila, merito di Tequila e San Miguel, singolo prodotto da Takagi & Ketra e scritto per lei da Calcutta e Tommaso Paradiso.

Loredana Berté sul bisogno di distinguersi dalla massa

Questi risultati Loredana Berté non ha nemmeno la necessità di sbatterli in faccia a nessuno: parlano da soli. L’interprete di Cosa Ti Aspetti da Me in questo periodo è impegnata nel nuovo tour, dove, tappa dopo tappa, ha toccato con mano l’affetto degli estimatori e della gente in generale, immutato come sempre, se non persino accresciuto, contagiando le nuove generazioni.

Ai loro occhi è un’icona vera e propria pure per via dello stravagante look, con il trucco deciso, i lunghi capelli azzurri e gli abiti di pelle da rockstar in piena regola. Ma lei, una maestra nell’arte della provocazione, minimizza: con franchezza ritiene che la trasgressione sia ben altro. Oggi bisogna sapersi distinguere dalla massa e aggiunge:

“Essere se stessi per me oggi significa non avere tatuaggi”

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!