Fabrizio Corona, nuova sentenza: dovrà scontare altri 9 mesi in carcere

Nuova sentenza su Fabrizio Corona

In queste ore sul web non si sta facendo altro che parlare del risultato della nuova sentenza su Fabrizio Corona in merito al suo periodo di permanenza in carcere. Il Tribunale di Milano ha deciso di revocare i 9 mesi di libertà vigilata che l’ex re dei paparazzi ha trascorso fuori dal carcere da febbraio a novembre 2018.

Questo implica che l’imputato, non solo dovrà rimanere in galera, ma dovrà scontare, nuovamente, in tale sede anche quel periodo di tempo vissuto in libertà vigilata per risolvere i suoi problemi di tossicodipendenza.

La precedente decisione del giudice su Fabrizio Corona

Continuano i guai per Fabrizio Corona, purtroppo, la nuova sentenza del Tribunale di Milano non ha dato assolutamente buone notizie all’ex paparazzo. Lo scorso marzo, l’ex di Nina Moric fu nuovamente arrestato in quanto aveva violato le regole del tribunale relative alla libertà vigilata. Nel caso specifico, pare si sia recato nel cosiddetto “boschetto della droga” e sia stato, dunque, a contatto con dei tossicodipendenti e non solo.

Il giudice ritenne opportuno bloccare la libertà vigilata poiché Corona non faceva altro che infrangere le regole in merito, soprattutto, agli orari di rientro. L’imputato, dunque, lo scorso marzo ha perso l’opportunità di redimersi e, solo oggi, sono sopraggiunte delle novità in merito all’intricata vicenda.

La nuova sentenza e la revoca dei 9 mesi in libertà vigilata

La nuova sentenza, infatti, ha stabilito che Fabrizio Corona dovrà scontare nuovamente quei 9 mesi di libertà vigilata, ma in carcere. L’avvocato Ivano Chiesa, il quale assiste Corona in questo processo, ha fato sapere che farà assolutamente ricorso. Secondo la difesa, infatti, tale decisione sarebbe in palese contrasto di giudicato con la sentenza di assoluzione.

Nello scorso marzo, il tribunale aveva deciso che Corona avrebbe dovuto scontare in carcere nuovamente gli ultimi 5 mesi di libertà vigilata. All’epoca, furono salvati i 9 mesi che vanno da febbraio a novembre 2018.

L’avvocato Nunzia Gatto, però, è riuscita ad ottenere la revoca anche di quei 9 mesi di libertà vigilata. Essi, infatti, si andranno ad aggiungere al periodo di tempo che l’ex re dei paparazzi dovrà trascorrere in galera. In questi giorni, i legali di Corona avevano dichiarato l’inesistenza dei presupposti per annullare quei 9 mesi, ma il tribunale non ha dato loro ragione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!