L’Eredità, concorrente di Flavio Insinna criticato: “Pessima figura”

Flavio Insinna
Flavio Insinna

L’Eredità: spettatrice si lamenta di un campione uscente

Nell’infinita guerra degli ascolti, la fascia preserale ha un unico e un solo padrone: L’Eredità. Il game show condotto da Flavio Insinna piace pressoché a tutti e piace (quasi) sempre Caduta Libera. Ciò non scongiura però le critiche contro la trasmissione e i concorrenti in gara.

Una spettatrice ha spedito una lettera alla rivista Tv Sorrisi e Canzoni, il settimanale più letto in Italia. Oggetto della lamentela Niccolò Pagani, il campione che ha lasciato in corsa il suo titolo per tornare a scuola e riprendere l’insegnamento.Pur scegliendo di sua spontanea volontà di abbandonare L’Eredità, lo si ritrova giorno e sera in TV.

La signora esterna indignazione. Pensa che abbia fatto una figura barbina: doveva restare concorrente de L’Eredità oppure tornare nell’oblio, come aveva promesso. Dopo aver letto la posta, il direttore del magazine Aldo Vitali sposa a pieno l’opinione della lettrice.

E ironizza sulla presenza del docente in qualsiasi format, invitato a parlare di reality, ‘sardine’ e altro. In particolare, ha ironizzato sul comportamento: evidentemente – scrive il giornalista – deve aver fatto il giro lungo.

Ospite fisso a DiMartedì di Giovanni Floris

Niccolò Pagani ha presenziato a L’Eredità in 17 puntate. Un periodo piuttosto lungo dove, però, non è mai riuscito ad aggiudicarsi il montepremi finale. In varie occasioni ha ricondotto il mancato successo alla ridotta lucidità nella fase finale.

Il prof di italiano, storia e geografia di San Benigno Canavese sembra abbia intrapreso una nuova carriera nello spettacolo, ospite da Caterina Balivo a Vieni da Me e spesso impegnato su La7 nel talk DiMartedì di Giovanni Floris per discutere delle ‘sardine’, ovverosia il movimento di protesta contro l’ex vicepremier Matteo Salvini.

L’Eredità contro Avanti un Altro

Nel pre-serale del servizio pubblico, la rete ammiraglia si è puntualmente mangiata in un sol boccone le rivali, toccando il picco di ascolti qualche giorno prima di Natale, quando ha registrato il 27% di share e 5.936mila spettatori. Avanti un Altro, guidato al solito da Paolo Bonolis e Luca Laurenti, saprà spezzare l’egemonia?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!