Candeggina sulle spiagge spagnole: errore potrebbe costare la vita della fauna

Candeggina sulle spiagge spagnole

I funzionari di una località costiera iberica si sono scusati dopo aver spruzzato candeggina sulle spiagge spagnole causando danni alla fauna selvatica locale. Data la gravità dell’azione, la notizia ha fatto subito il giro del mondo.

Candeggina sulle spiagge spagnole: gesto consapevole ma scellerato

Prima di riaprire le spiagge per i bambini, le autorità di Zahara de los Atunes, vicino a Cadice, hanno spruzzato su più di due chilometri di spiaggia una speciale soluzione a base di candeggina. Quest’ultima è stata somministrata tramite l’uso di trattori. Tuttavia non è tardata ad arrivate la reazione degli ambientalisti, i quali hanno condannato il gesto scellerato di passare candeggina sulle spiagge spagnole. Essi infatti sostengono che un prodotto così aggressivo avrebbe potuto, e può tuttora, causare “danni brutali” all’ecosistema.

María Dolores Iglesias, che fa parte di un gruppo ambientalista nella zona , ha detto ai media locali di aver visitato la spiaggia per ispezionare i danni causati. Ha spiegato che la candeggina sulle spiagge spagnole ha decimato tutto. Non si vedono più nemmeno gli insetti. Iglesias l’ha definito un gesto totalmente assurdo. La spiaggia è un ecosistema vivente. E quando lo si contamina con candeggina, si ammazza tutto, qualunque specie animale e vegetale. Non dimentichiamo che si tratta di un prodotto considerato come un potente disinfettante, è logico che venga usata per disinfettare strade e asfalto. Ma è inconcepibile l’uso sulle spiagge.

Le scuse degli amministratori locali

Con questo gesto, gli amministratori locali hanno devastato gli spazi, le dune e sono andati contro tutte le regole. È stata un’aberrazione ciò che hanno fatto, tenendo anche conto del fatto che il virus vive nelle persone, non sulla spiaggia. Scellerato il loro gesto e la conseguenza dello stesso, secondo gli ambientalisti. Sempre la Iglesias afferma di aver visto un danno a un nido pieno di uova causato dai trattori. La spiaggia è un terreno fertile protetto per gli uccelli migratori.

Secondo la BBC, l’amministratore locale Agustin Conejo ha deciso di fare ammenda, dichiarando che è stato un “errore” imbiancare la spiaggia. In un comunicato ha detto: “Ammetto che è stato un errore, è stato fatto con la migliore intenzione“. Ha continuato spiegando che aveva solo voluto provare e garantire la sicurezza dei bambini. Dal momento che ora sono autorizzati a uscire per un’ora di esercizio al giorno, voleva non corressero rischi. Il governo regionale sta ora considerando di colpire l’autorità locale responsabile con una multa.

Scorrendo la decisione su Twitter, Greenpeace in Spagna ha scritto: “contaminare le spiagge nel bel mezzo della stagione riproduttiva per gli uccelli o lo sviluppo della rete di invertebrati che supporterà la pesca costiera, potevamo aspettarcelo da Trump e dalla sue decisioni spesso avventate. Ma candeggina sulle spiagge spagnole, è inverosimile”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!