Gianni Nazzaro scomparso all’età di 72 anni per una malattia

gianni nazzaro
gianni nazzaro

Gianni Nazzaro muore in ospedale: era stato diagnosticato un tumore ai polmoni

Gianni Nazzaro muore all’età di 72 anni, un cantante e autore romantico famoso nel mondo, un pezzo di storia della musica leggera italiana. Era ricoverato da due settimane al policlinico di Roma poichè gli era stato diagnosticato un tumore ai polmoni. Nato a Napoli nel 1948, fece il suo debutto nel 1965 con lo pseudonimo di Buddy.

Inizialmente conosciuto come imitatore delle voci dei grandi artisti italiani Gianni Morandi, Adriano Celentano, Bobby Solo. Prende poi parte al Festival di Napoli dove non arriva alla fase finale.

Nel 1968 il brano Solo noi entra a far parte di Un disco per l’estate che gli permette di emergere vincendo il Festival di Napoli nel 1970 insieme al cantante Peppino Di Capri proponendo il brano Me chiamme ammore. Da qui in poi arriva per lui il successo che dura per tutti gli anni ’70. I successi Quanto è bella lei del 1972, Questo sì che è amore del 1964, L’amore è una colomba del 1970, Bianchi cristalli sereni del 1971, Non voglio innamorarmi mai del 1972, A modo mio del 1974, In fondo all’anima del 1970. Partecipa al Festival di Sanremo nel 1987 ma viene scartato.

La breve carriera come attore

Ha ricoperto anche alcuni ruoli per il piccolo schermo, nel 1979 prende parte a In bocca all’Ufo, commedia musicale di Renato Rascel. Nel 1998 ottiene un ruolo secondario nella soap opera Un posto al sole, infine nel 2007 recita in Incantesimo.

Vita privata dell’artista

Il celebre cantante ed attore, è stato legato a Nada Ovcina con la quale ha avuto due figli, Giovanni Junior nato nel 1973 e Giorgia, nata tre anni più tardi. Dopo la separazione a seguito della quale Gianni Nazzaro si lega a Catherine Frank ha altri due figli Davide e Mattia.

Successivamente, si riavvicina a Nada, che non è soltanto la sua compagna di vita ma anche manager, agente ed ufficio stampa. Di lei l’artista ha sempre parlato benissimo affermando in una delle più recenti interviste: “lei mi è rimasta sempre vicina e ha lottato perché io tornassi alla ribalta”.

La considerava moglie nonostante fossero ufficialmente divorziati, poichè vivevano insieme da anni. Il loro è stato un legame forte e stretto. A dare la triste notizia della scomparsa è stata proprio lei che gli è rimasta accanto fino all’ultimo. La donna ha raccontato di averlo sposato una seconda volta in ospedale, si è trattato di un matrimonio in extremis, celebrato alle tre del mattino.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!