fa più ingrassare il riso o la pasta?
fa più ingrassare il riso o la pasta?

Stare attenti alla linea richiede un costante impegno nel compiere decisioni accorte in merito a ciò che mangiamo, in ogni momento della giornata.
La scelta fra il riso o la pasta è una tra queste.

Riso VS pasta: valori nutrizionali

Tra i vari aspetti che possono essere presi in considerazione per capire quale dei due alimenti sia da preferire troviamo (i dati riportati si riferiscono alla classica porzione di 100 gr):

  1. apporto calorico: il riso, con le sue 332 Kcal, vince contro le 353 Kcal della pasta;
  2. carboidrati: 79,9 g per la pasta, mentre il riso cede il passo con i suoi 80,4 g.;
  3. lipidi: il riso con i suoi 0,4 g straccia completamente la pasta, con i suoi 1,4 g;
  4. fibre: la pasta ha 2,7g, mentre il riso ne presenta solo 1 g;
  5. proteine: 10,9 g per la pasta, e solo 6,7 g per il riso.

Come possiamo facilmente intuire, passando in rassegna questa serie di dati, la pasta ha un contenuto calorico più elevato, ma è più ricca di lipidi, proteine e fibre e più povera di carboidrati.
Quindi la partita potrebbe dirsi, addirittura, già chiusa.

Il riso ha definitivamente perso?

Il riso, pur avendo un contenuto proteico inferiore a quello della pasta, presenta un indice chimico superiore. In sostanza, più questo indice sarà elevato, maggiore sarà la percentuale di aminoacidi essenziali.
Inoltre, abbiamo la presenza dell’amido di riso, più facilmente digeribile; e contenendo una percentuale minore di amilosio, necessita di un terzo, o la metà, del tempo della pasta per essere digerito.
Infine, c’è da sottolineare che una volta cotto aumenta notevolmente il proprio peso, basti pensare che a partire da 100 g crudi se ne ottengono circa 320 g, perciò presenta un indice di sazietà superiore; e tutto ciò senza dover rinunciare alle vitamine contenute nel chicco, che non vengono disperse in seguito alla cottura.

The winner is…

Dopo una serie di colpi, inferti e subiti, come alla fine di ogni incontro di pugilato, è arrivato il momento, una volta assegnati i punteggi, di decretare il vincitore.
Nonostante il fatto che questi due alimenti siano molto simili dal punto di vista nutrizionale, il riso può vantare caratteristiche che lo rendono migliore della pasta, anche se in misura non eccessiva, quindi anche in questo caso si ripropone il fatto che il problema vero derivi dalle scelte del condimento.

 

 

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!