La piramide di fango. Il nuovo libro di Camilleri

 

montalbano

Il ritorno del Commissario Montalbano in libreria con “La piramide di fango” il nuovo romanzo di Andrea Camilleri edito dalla Sellerio.

In “Una lama di luce” avevamo lasciato Salvo e Livia sconvolti dalla morte del piccolo, ormai ragazzo, che in “Un ladro di merendine” volevano adottare. Adesso i silenzi tra i due fidanzati sono sempre più lunghi e pesanti e, a Vigata piove e Montalbano devo confrontarsi con una morte, una della tante.

Ecco qualche anticipazione che ci regala la Sellerio.

“Sono giorni di pioggia a Vigàta, quegli acquazzoni violenti e persistenti che non danno requie, fiumane d’acqua scatenata che travolgono case e terreni lasciando dietro di sé un mare di fango. È in una di queste giornate che un uomo, Giugiù Nicotra, viene trovato morto in un cantiere, mezzo nudo, colpito da un proiettile alle spalle. L’indagine parte lenta e scivolosa, ma ben presto ogni indizio, ogni personaggio, conduce al mondo dei cantieri e degli appalti pubblici.”

Anche questa volta l’autore prende spunto dalla vicende attuali, la cronaca si mischia con la politica e con il resto del mondo e così anche Montalbano si evolve in tutto il suo essere uomo che deve fare i conti con un passato a volte scomodo, ma anche commissario che come sempre nello stile montalbanesco, deve districarsi tra carte bollate e ricerca di verità.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!