L’attore Ivano Marescotti contro Matteo Salvini e la chiusura dei porti: “Ha fatto accordi per far morire le persone…”

Matteo Salvini
Matteo Salvini criticato da Ivano Marescotti

Anche l’attore Ivano Marescotti ha voluto dire la sua contro Matteo Salvini. L’attore, in una intervista recente, ha rivelato la sua opinione politica circa il Ministro dell’Interno del Nuovo Governo

Alle critiche di Claudio Amendola e dell’attrice spagnola Alba Flores contro Matteo Salvini, si aggiungono quelle di Ivano Marescotti, un celebre attore italiano. Ecco cosa ha detto Ivano.

Ivano Marescotti contro Salvini

Ormai Matteo Salvini è al centro delle polemiche quotidiane. Le sue manovre non piacciono molto ai vip del nostro paese ma anche a quelli che non abitano qui in Italia. Insomma, ormai il vicepremier alle critiche c’ha fatto il callo. Adesso, alla lunga lista, si aggiungono anche le critiche e le frecciatine dell’attore di teatro e televisione Ivano Marescotti.

L’attore non ha mai nascosto il suo essere di sinistra. Infatti ha più volte criticato sia il M5s che la Lega. Il nuovo Governo è quindi totalmente sbagliato per lui. In una intervista recente, Marescotti dichiara:

Si vive male da uomo di sinistra come si viveva male prima. Da sette anni quello che doveva essere un partito di sinistra, il Pd, è diventato di destra e ha fatto un governo con Berlusconi. Invece il compito di un militante di sinistra era abbattere democraticamente un governo di destra.

L’intervento contro Salvini

Ivano non ha potuto fare a meno di dire la sua sul nuovo Governo nato da un’improbabile alleanza e contro le decisioni di quest’ultimo circa il tema migranti. Alla domanda del giornalista su cosa pensasse del vicepremier Salvini, Marescotti risponde senza mezzi termini facendo un parallelo piuttosto azzardato che forse il Ministro dell’Interno poco gradirebbe:

Salvini ha accentuato quanto ha fatto l’ex ministro Pd Minniti. Il quale ha fatto accordi per far morire quelle persone a casa loro piuttosto che aiutarli a casa loro, ha fatto leggi contro le Ong che salvano chi sta male. Infatti Salvini non disprezza l’operato di Minniti.

Marescotti non risparmia nemmeno il M5s:

Il movimento dei Cinque stelle ha componenti di destra e sinistra. La responsabilità di questa deriva sta nella scelta di allearsi con un partito con cui non si dovrebbe prendere neanche un caffè. Ma la responsabilità è del Pd che non ha voluto neanche discutere su un governo con i Cinque Stelle sapendo che così sarebbero stati spinti a fare un governo con la Lega. Marcucci del Pd ha detto chiaramente di non vedere l’ora di un esecutivo Cinque Stelle – Lega perché il suo partito ne avrebbe tratto vantaggio.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!