‘Prendeva e rubava’: Giancarlo Magalli contro Beppe Grillo

‘Prendeva e rubava’: Giancarlo Magalli contro Beppe Grillo

Alcune ore fa Giancarlo Magalli è stato ospite nel programma di La7 ‘In Onda’. Il conto conduttore de ‘I Fatti Vostri’ che tornerà a settembre sempre su Rai Due, ha fatto delle clamorose dichiarazioni su Beppe Grillo. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa ha rivelato.

Giancarlo Magalli e le clamorose confessioni sul comico genovese Beppe Grillo

“Beppe Grillo? Lo conosco dai tempi precedenti in cui lavorava in Rai, cioè quando faceva cabaret. Fregava i testi miei”,

ha svelato Giancarlo Magalli. Quest’ultimo, inoltre, ha affermato che il fondatore del Movimento 5 Stelle lo ha ammesso anche lui durante uno spettacolo nella Capitale. Il conduttore ha rivelato che tanti anni fa scriveva per altri comici e Grillo, quando gli piaceva molto una battuta, gliela prendeva e la rubava. Magalli ha detto che questa situazione è durata per un bel po’, ma dopo essersi messo in società con Antonio Ricci, non ha avuto più il bisogno di rubare le battute.

“Lui è un po’ nomen omen, nel senso che rappresenta il grillo parlante e la coscienza. Quella che gli italiani certe volte vorrebbero spiaccicare con una martellata”,

ha dichiarato Giancarlo Magalli sul comico genovese.

Giancarlo Magalli parla del leader della Lega Nord Matteo Salvini 

Nel corso dell’intervista, Giancarlo Magalli ha parlato anche dell’attuale ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il presentatore de ‘I fatti Vostri’ ha affermato di conoscere la sua compagna Elisa Isoardi, perché è una collega di lavoro. Mentre con il leader della Lega Nord ha fatto qualche ospitata nel programma ‘Un giorno da pecora’, su Radio Due. Magalli ha affermato che Salvini è molto simpatico nella dimensione radiofonica. Il presentatore Giancarlo Magalli, inoltre, ha espresso il suo pensiero con l’ex Premier Silvio Berlusconi e che una sua ex valletta, Mara Carfagna, è diventata una delle rappresentati più illustri di Forza Italia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!