Carlotta Mantovan, la moglie di Fabrizio Frizzi rompe il silenzio in Tv: ‘Dopo la sua morte…

Fabrizio Frizzi

Carlotta Mantvan sta cercando di ripartire dopo la morte di Fabrizio Frizzi, l’uomo con il quale aveva deciso di sposarsi e fare una famiglia

E’ stato difficile per Carlotta Mantovan accettare che Fabrizio Frizzi fosse morte. Sua moglie adesso lavora in Rai proprio come avrebbe voluto il celebre conduttore prematuramente scomparso nel marzo scorso.

Carlotta Mantovan: “Riparto da Stella”

Come sappiamo Fabrizio Frizzi ha lasciato questo mondo lo scorso marzo. Carlotta Mantovan, sua moglie, ha affrontato un momento molto difficile: si è ritrovata ad essere mamma e vedova all’improvviso. Per mesi lontana dai riflettori a cercare di metabolizzare quel dolore immenso.

Doveva ricominciare, per la figlia Stella Frizzi e ha fatto di tutto per non sprofondare nella depressione. Carlotta Mantovan, a 7 mesi dalla morte del conduttore, è tornata a lavorare (su Rai 3, al fianco di Michele Mirabella in “Tutta salute”) e per la prima volta ha parlato in tv a Storie Italiane di questo nuovo inizio.

Mantovan intervistata dalla Daniele

Ad Eleonora Daniele a Storie Italiane, Carlotta ha confessaro:

“Si riparte da Stella. Dalla necessità di andare avanti per lei, di rimboccarsi le maniche. Sono tornata a lavorare, mi ero presa una pausa. Ho dovuto lasciare il mio precedente lavoro (a Sky, ndr) perché si trasferivano a Milano, ho ripreso a Rai 3, dove ho ricevuto una bellissima accoglienza da Michele e tutta la squadra. Sto imparando tantissimo da loro e li ringrazio”.

La miglior terapia dopo un lutto simile è sicuramente il lavoro. La Mantovan ammette di avere avuto a fianco persone stupende che continuano a supportarla, come Antonella Clerici. Pare che la conduttrice l’abbia voluta anche per “Portobello”, su Rai 1.

Ma la persona che più di tutte le dà forza è sua figlia Stella Frizzi:

“E’ una bambina molto solare. E’ molto più grande della sua età. Le ho trasmesso la passione per i cavalli. Mi imita molto, vuole fare tutto quello che faccio io”.

Delle dolci parole, veramente molto sentite.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!