Melania Trump, il suo sorriso a comando fa il giro del web (Foto)

Melania Trump

Melania Trump è la moglie di Donal Trump e, in quanto consorte del Presidente degli Stati Uniti, ogni suo comportamento viene analizzato nei minimi dettagli. Che sia il modo di vestire, di camminare, di parlare, nulla passa inosservato. Nelle ultime ore, però, la 45esima First Lady degli Stati Uniti sta alimentando il gossip a causa del suo sorriso.

L’ex modella slovena, infatti, è apparsa accanto al marito in un’occasione pubblica. Stavolta, però, non sfoggiava il solito sorriso che, dopo un po’, si è fatto comunque strada sul suo volto. A tanti, però, è parso un sorriso forzato. Come mai? Vediamolo!

Melania Trump costretta a sorridere

Melania Trump è sposata con Donald Trump da diversi anni ormai. Sono trascorsi 15 anni, infatti, dal “Sì” pronunciato in quel di Palm Beach e in tanti anni la donna avrebbe dovuto imparare che, in determinate circostanze, il sorriso è praticamente un obbligo. Eppure durante una visita a Washington, al santuario di Giovanni Paolo II, Donald Trump ha dovuto chiedere alla moglie di sorridere. “Can You please smile” ovvero “Puoi sorridere per favore” avrebbe detto il Presidente. (Continua dopo la foto)

Melania Trump, a quel punto, abbozza un sorriso per nulla naturale che è stato sin da subito notato da tutti. È palese che la First Lady non avesse alcuna voglia di sorridere così come è palese che il coniuge l’abbia praticamente costretta. Subito dopo le foto di rito (non tra le migliori della coppia per questo motivo) l’ex modella è tornata quasi imbronciata manifestando, in questo modo, tutto il suo dissenso per quanto stava accadendo.

L’arte di parlare col corpo

Spesso, specie quando si ricoprono ruoli di rilievo internazionale, non è possibile esprimere a parole quello che si vorrebbe. Secondo i fans è proprio quel che è successo a Melania Trump che, con l’esperienza, avrebbe imparato a comunicare con il corpo senza la necessità di parlare. Anche il look scelto per l’occasione potrebbe essere chiaro segnale di disappunto. Cosa significherebbe, dunque, quel vestito nero indossato dalla First Lady.

I più attenti hanno provato a fare alcune ipotesi in merito. Il 2 giugno, data in cui Melania trump ha accompagnato il marito a Washington, era la giornata del Black Out Tuesday in cui tutti gli americani contrari al razzismo si vestono interamente di nero. Che dietro a questa scelta e all’assenza di sorriso ci sia l’adesione di Melania Trump alle proteste antirazziste? Dopo la morte di George Floyd non sarebbe sorprendente!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!